Connect with us

Premier League

Manchester City, Haaland come “L’urlo” di Munch: la reazione

Published

on

Manchester City Haaland

Ieri è andata in scena Manchester City-Tottenham, big match della 14ª giornata di Premier League e terminato con uno spettacolare 3-3 all’Etihad Stadium e che non ha permesso alla squadra di Guardiola di restare a-1 dall’Arsenal capolista. Ma a far notizia ci ha pensato una particolare reazione di Erling Haaland sul finale di partita. 

Un pirotecnico 3-3 quello andato in scena tra Manchester City e Tottenham nella giornata di ieri di Premier League. Una sfida di alta classifica e piena di emozioni e di sali e scendi incredibili e che alla fine ha prodotto un pareggio che ha fatto rimanere il City terzo a 30 punti e il Tottenham quinto a 27.

Manchester City Haaland

(Photo by Stu Forster, Onefootball.com)

Manchester City, Haaland sconvolto contro l’arbitro Hooper per un mancato vantaggio: la reazione è virale e “artistica”. Il bomber la prende a ridere

Una partita folle aperta dopo sei minuti dal gran gol in ripartenza di Son. L’attaccante sudcoreano degli Spurs poi. è protagonista in negativo tre minuti dopo causando l’autogol che regala il pari al City con una sfortunata deviazione.

Citizens che passano avanti alla mezzora con Phil Foden e Tottenham che la riprende al 68′ con il bel mancino piazzato di Lo Celso per il 2-2. Partita che non è finita, con il Manchester City che ritorna avanti all’81’ con Grealish ma al 90′ l’ex Juve Kulusevski firma il definitivo 3-3.

Ma come detto a fare rumore è un evento avvenuto in pieno recupero con il risultato in bilico. L’arbitro Simon Hooper infatti prima non concede un fallo a centrocampo di Emerson Royal su Haaland dando vantaggio al City, il norvegese prosegue lanciando in campo aperto Grealish, e solo a quel punto il direttore di gara fischia il fallo precedente facendo andare su tutte le furie il bomber di Guardiola.

Le telecamere pescano un Haaland totalmente sconvolto e arrabbiato per la decisione arbirtrale, andando faccia a faccia con Hooper con la bocca spalancata e gli occhi sgranati dall’incredulità.

Una reazione diventata virale a livello mondiale quella del numero 9 del Manchester City, e che ha scatenato anche l’ironia di alcune pagine social. Una su tutte ha utilizzato l’espressione del volto di Haaland, per applicarlo al “L’urlo“, il celeberrimo dipinto di Edward Munch.

Il risultato è esilarante anche per lo stesso Haaland, che ha voluto commentare in maniera ironica la foto: “Questa è la prima cosa che mi ha fatto sorridere oggi”.