Mercato Bologna, per Lucumì serve il pagamento della clausola

Il Genk non fa sconti per il difensore colombiano: una parte dell'incasso dovrà essere girata alla vecchia squadra del giocatore.

14/08/2022

08:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Getty Images, Onefootball.com)

Il mercato del Bologna si concentra sulla difesa. L’obiettivo è infatti rinforzare il reparto offensivo con un innesto. Anche se nelle ultime ore si fa strada l’ipotesi del doppio colpo.

Mercato Bologna, Lucumì primo obiettivo. Ma occhi a Daniliuc

La volontà della società è quella di trovare rinforzi per il reparto difensivo, in modo da consegnare a Sinisa Mihajlovic una squadra più solida e pronta per raggiungere gli obiettivi. Come racconta il Corriere di Bologna, la dirigenza del Bologna ha messo nel mirino John Lucumì del Genk. Il centrale colombiano è in scadenza 2023, ma il club belga chiede il pagamento della clausola di risoluzione, pari a 8 milioni di euro. Al momento dell’acquisto, i fiamminghi avevano concesso al Deportivo Calì, squadra dove giocava il calciatore in precedenza, il 20% dell’incasso di una possibile rivendita.

L’altra pista seguita porta a Flavius Daniliuc del Nizza. L’austriaco, classe 20o1, non ha giocato la prima di Ligue 1, ma è stato convocato per la seconda contro lo Strasburgo. In questo caso il Bologna vorrebbe strappare l’accordo per un prestito. Se i francesi accetteranno questa soluzione, allora i felsinei cercheranno di chiudere il doppio colpo, con anche Lucumì.