Midtjylland-Lazio 5-1: biancocelesti travolti in Danimarca

15/09/2022

20:35

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by BO AMSTRUP/Ritzau Scanpix/AFP via Getty Images)

Brutta sconfitta per la Lazio nella 2ª giornata di Europa League. Nella gara valida per il Gruppo F, i biancocelesti sono stati battuti per 5-1 dal Midtyjlland. Per i danesi decisive le reti di Paulinho e Keba nel primo tempo. Nella ripresa a segno Evander su calcio di rigore, Isaksen e Sviatchenko. I biancocelesti hanno accorciato le distanze con un gol di Milinkovic-Savic. Vista la contemporanea vittoria interna del Feyenoord sullo Sturm Graz, il raggruppamento adesso vede tutte e quattro le squadre a quota 3 punti in classifica.

Midtjylland Lazio
(Photo by BO AMSTRUP/Ritzau Scanpix/AFP via Getty Images)

Midtjylland-Lazio, la cronaca

Alla prima vera occasione da gol i danesi passano in vantaggio. Al 26′, infatti, il Midtjylland colpisce una traversa con Isaksen, sullo sviluppo dell’azione è Paulinho su assist di Evander a realizzare il gol dell’1-0 in favore dei suoi. Quattro minuti più tardi i padroni di casa raddoppiano grazie a Keba. Nel finale di tempo Dalsgaard va vicino al terzo gol, nella circostanza è bravo Provedel a sventare la minaccia. Il secondo tempo riprende con lo stesso canovaccio tattico del primo. Il Midtjylland trova il terzo gol con Evander che realizza un calcio di rigore. La Lazio a questo punto ha un sussulto d’orgoglio e accorcia le distanze con un tiro di Milinkovic-Savic sul quale Lossl non calcola bene la traiettoria e la palla termina in rete. La rete laziale è però solo un’illusione, i danesi conquistano un altro calcio di rigore al 67′. Della battuta se ne incarica ancora Evander che però sbaglia, sull’azione è comunque Isaksen a depositare in rete. Piove sul bagnato per gli uomini di Sarri, al 72′ Sviatchenko da azione proveniente da calcio di punizione realizza sottomisura la rete del definitivo 5-1 in favore dei suoi. Midtjylland-Lazio termina con la netta vittoria della squadra danese.