Milan, dopo la sosta riecco Ibra e Giroud: il punto in attacco

Pioli dopo la sosta ritroverà finalmente i due esperti centravanti.

04/10/2021

16:20

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Copyright: MATTEOxGRIBAUDI via Imago

Dopo la roboante prestazione di Bergamo con l’Atalanta e gli importantissimi tre punti portati a casa, il Milan di Pioli si gode una meritata sosta attendendo il recupero di tutti gli infortunati. L’auspicio e la possibilità concreta è quella di avere tutti a disposizione alla ripresa, fatta eccezione per Florenzi appena operato al ginocchio.

Tra i rientri andranno annoverati anche quelli di Ibrahimovic e Giroud, i due esperti centravanti di peso a disposizione di Stefano Pioli. A parte la mezzora con goal contro la Lazio, Ibra non è mai sceso in campo in questa stagione. Giroud, dopo il roboante inizio con la doppietta al Cagliari è stato fermato da Covid e lombalgia. Anche se mancano due settimane, è presumibile che alla ripresa col Verona uno dei due possa partire dall’inizio anche per testare la condizione in vista della delicata sfida di Champions contro il Porto.

LEGGI ANCHE: Barçagate, arriva la testimonianza di Bartomeu: i dettagli

Ma come cambiano le caratteristiche dell’attacco rossonero con la presenza di uno dei due centravanti rispetto ad Ante Rebic, punta di movimento di queste ultime partite? Sicuramente il Milan acquisterà peso e presenza in area di rigore, potendo sfruttare anche le sponde e gli spazi aperti dai due panzer per gli inserimenti dei centrocampisti. Verrà meno la ricerca ossessiva della profondità, marchio di fabbrica delle ultime gare del Diavolo, ma aumenterà la possibilità del Milan di vincere quelle partite sporche solo grazie al guizzo di uno dei due centravanti. Dolci problemi per Pioli che spera di avere questa abbondanza per tutta la stagione. Ibra e Giroud restano fondamentali per coltivare il sogno scudetto.