Milan, Gazidis indica gli obiettivi per il futuro

23/09/2020

20:02

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan, è intervenuto ai microfoni di The Athletic per parlare della sua esperienza in rossonero e di quelli che saranno gli obiettivi per il futuro. Queste le parole del dirigente:

“La mia ambizione è di riportare il club ai suoi livelli, ho passato gli ultimi 18 mesi a capire come rafforzare la squadra, come creare un nuovo Milan che, però, incarni i valori storici della società che fa parte della storia del calcio. Conosciamo la tabella di marcia per riportare il club in alto”.

Dal punto di vista economico, Gazidis ha sottolineato le difficoltà dovute alle spese da sostenere per i calciatori che, però, non trovavano riscontro in campo. Per questo la strategia per la costruzione della rosa è cambiata: “Non volevo che la nostra conoscenza dei giocatori fosse influenzata dagli agenti. Volevo il giusto tipo di supporto e questo significava avere un’operazione di scouting di livello mondiale, in particolare concentrata sui giovani calciatori perché questo è il cuore della nostra strategia. Cambiare pensiero e metodologia non è stato semplice ma adesso abbiamo un Milan con tanti giovani talenti, c’è un progetto calcistico in costruzione che va in una direzione molto chiara“.

L’amministratore delegato ha toccato anche un tasto delicato per i tifosi rossoneri, quello dello stadio: “San Siro è un posto mitologico, sono rimasto sorpreso dalla passione di questa location. Abbiamo riflettuto a lungo, probabilmente sarebbe più facile o economico mantenerlo ma la cosa giusta da fare è costruire un nuovo stadio di livello mondiale. Lo stadio nuovo significa avere 70 milioni extra da spendere per i giocatori ogni anno“.