Milan, Pioli: “Vogliamo essere protagonisti ogni partita. Ho fiducia in chi giocherà domani”

Stefano Pioli, il mister rossonero, ha parlato alla viglia di Milan-Spezia. I dettagli della conferenza stampa del tecnico riportata da TMW.

16/01/2022

15:10

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

Il Milan di Stefano Pioli domani sera dovrà affrontare lo Spezia di Thiago Motta per la sfida valida  per la 22ª giornata di Serie A. È da poco terminata la conferenza stampa del tecnico rossonero, alla viglia del match e quello che emerge è la grande fiducia per un gruppo ancora una volta in emergenza difensiva ora che anche Tomori è out. La squadra sta facendo a meno anche di giocatori del reparto centrale. Kessie è impegnato in Coppa d’Africa e Tonali si trova in squalifica, tutte pedine importanti per il centrocampo. Rebic deve ancora recuperare il suo infortunio.

Pioli in conferenza stampa alla viglia di Milan-Spezia

Queste le parole di Pioli riportate da TuttomercatoWeb sulla partita di domani: “Dovremo giocare da squadra. Affrontiamo un avversario che nelle ultime trasferte non ha subito goal vincendo sia a Napoli che col Genoa. Dovremo avere le idee chiare. Poi le prestazioni dei singoli sono importanti, ma se la squadra le esalta in un certo modo”.

LEGGI ANCHE: Milan, Gabbia: “Vogliamo vincere un trofeo, Pioli si fida di me”

La ricerca di un nuovo difensore. “La nostra è una strategia condivisa: non vogliamo cambiare tanto per cambiare, ma per avere giocatori che migliorino per qualità, presenza e spessore la rosa. Non vogliamo prenderne uno tanto per dire che abbiamo comprato un giocatore. Kalulu-Gabbia stanno dimostrando che sono giocatori pronti anche per partite importanti. Se capiterà l’occasione giusta il club si farà trovare pronto, altrimenti rimarremo così… Tomori si è fatto male, ma spero che perderà solo 3-4 partite”.

Fascia sinistra tra le migliori d’Europa. “Sono confronti difficili. Non dimentichiamoci di Rebic, siamo sempre molto forti. Ora gli avversari ci conoscono meglio, quindi dobbiamo sempre variare le nostre posizioni. Theo sta diventando più completo perché va più spesso dentro al campo e si alterna davanti con Leao e Rebic. Sono ragazzi ancora in grande crescita e possono migliorare molto: sono già a livelli alti, ma possono crescere ancora”.

Lo Scudetto dipende dal mercato? “Noi dobbiamo rispondere sul mercato, credendo nelle nostre qualità e fiducia nei nostri mezzi. La prossima partita è la più importante, ma non credo che sarà un mese decisivo per lo Scudetto. Comunque, noi non facciamo la corsa su nessuno. Vogliamo essere protagonisti ogni partita giocando il nostro calcio”.

Le assenze in difesa e centrocampo. “Ho grande fiducia in coloro che ci sono. È chiaro che potremo avere difficoltà nei ricambi. Ma ci siamo preparati bene mentalmente, fisicamente e sta bene in campo. Sarà una partita difficile e complicata, ma conosciamo le nostre qualità e giocheremo con grande convinzione e fiducia”.

Correlati

08:30

16/01/2022

Il 16 gennaio 1974 si gioca la finale di ritorno della Supercoppa Uefa. Di fronte, ad Amsterdam, Ajax e Milan, ossia la squadra...

Il 16 gennaio 1974 si gioca la finale di ritorno della Supercoppa Uefa. Di fronte,...

08:30

16/01/2022

12:30

15/01/2022

Matteo Gabbia, difensore del Milan, ha rilasciato una lunga intervista a Przegląd Sportowy, primo quotidiano sportivo polacco....

Matteo Gabbia, difensore del Milan, ha rilasciato una lunga intervista a Przegląd...

12:30

15/01/2022