Monza, Palladino: “Bellissimo percorso, ma dobbiamo pensare alla salvezza”

Monza Palladino

(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Il Monza di Palladino continua a stupire e vince 0-2 a Torino contro la Juventus. Un successo che replica quello dell’andata e che permette ai brianzoli di scavalcare in classifica proprio i bianconeri. Al termine del match Raffaele Palladino ha rilasciato alcune dichiarazioni a Dazn.

(Photo by ISABELLA BONOTTO/AFP via Getty Images)

Le parole di Palladino dopo Juventus-Monza

“Oggi è tutto emozionante: la vittoria, la prestazione, i complimenti di Allegri che è una persona fantastica. Il dottor Galliani mi ha detto che se si faceva il risultato mi avrebbe regalato la cravatta e ha mantenuto la promessa. I ragazzi meritano queste soddisfazioni e questa partita credo resterà nella storia del Monza.”

“Abbiamo fatto un bellissimo percorso dal mio arrivo e da quella partita contro la Juventus. Quella è stata la svolta che ci ha dato entusiasmo. Ci mancava vincere fuori casa contro una grande. Abbiamo fatto bene, ma ci mancava il risultato. Oggi abbiamo coronato il sogno. E’ stata una partita perfetta. Nel primo tempo abbiamo gestito il gioco, nel secondo abbiamo difeso e mi è piaciuto il modo di difendere contro una Juventus piena di campioni.”

“Abbiamo lavorato tanto sulle transizioni negative perchè sapevamo che la Juventus ti concede campo, ma poi ripartono velocemente e fanno male. Il rischio era proprio prendere ripartenze come nel secondo tempo. I ragazzi hanno mentalità, un gruppo di ragazzi incredibile e vogliono stupire ogni giorno. Non sappiamo dove possiamo arrivare. Se continuiamo così possiamo fare un grande campionato, ma non dobbiamo snaturarci e non sottovalutare gli avversari. Godiamoci il momento, ma lunedì c’è uno scontro salvezza contro la Sampdoria.”

“Stiamo lavorando sui movimenti in attacco perchè vedevo che ci mancava qualcosa. Stiamo lavorando sui movimenti contrapposti alla palla. Dany Mota ha fatto una grande partita, ma tutti come Pessina, Machin, Ciurria e Petagna che entrato. Tutti grandissimi.”

“Non guardo mai la classifica. Dobbiamo continuare così, prendiamo il nostro percorso e andiamo avanti. Il 2023 è partito alla grande, ma noi dobbiamo pensare alla salvezza. Una volta raggiunto l’obiettivo poi ci penseremo, ma dobbiamo pensare alla prossima partita contro la Sampdoria.”