Connect with us

Serie A

Napoli-Verona, la MOVIOLA: rigore su Kvaratskhelia e non solo

Published

on

napoli verona moviola

Napoli Verona Moviola – Dal rigore su Kvaratskhelia al contatto Swiderski-Di Lorenzo: ecco tutti gli episodi arbitrali del match del Maradona.

Termina sul punteggio di 2-1 il match tra Napoli e Verona, con i partenopei che hanno portato a casa una vittoria di fondamentale importanza davanti ai propri tifosi. Il gol di Kvaratskhelia e l’autogol provocato da Ngonge regalano a Mazzarri tre punti d’oro in vista della corsa Champions League.

Non sono mancate di certo le polemiche sulle decisioni arbitrali. È ricca di episodi, infatti, la moviola di Napoli-Verona. Dal rigore non dato su Kvicha Kvaratskhelia al contatto Di Lorenzo-Swiderski: ecco l’analisi di tutte le scelte arbitrali della gara del Maradona.

Moviola Napoli-Verona: ecco l’analisi degli episodi arbitrali

napoli verona moviola

Photo by: Getty Images – calcioinpillole.com

PRIMO TEMPO

7′ Rigore non dato al Napoli – Proteste dei partenopei per un penality non assegnato. L’intervento di Cabal su Kvaratskhelia, molto al limite, viene considerato regolare dall’arbitro. Il georgiano finta di crossare, e costringe il difensore ad entrare in scivolata, colpendo prima l’esterno del Napoli e poi il pallone. Intervento rischiosissimo, ritenuto regolare dall’arbitro, ma che puzza di calcio di rigore non assegnato.

33′ Giallo a Coppola.

36′  Giallo a Baroni per proteste.

SECONDO TEMPO

46′ Giallo a Mario Rui, che salta il Milan.

53′  Giallo anche a Suslov, che salta il prossimo impegno di Serie A contro il Monza.

64′ Giallo a Lindstrom.

72′ Check sul gol di Coppola – Check del VAR sul gol di Coppola per un potenziale colpo verso la porta con il braccio. Alla fine la rete viene convalidata.

87′ Regolare il gol di Kvaratskhelia.

94′ Rigore non assegnato al Verona – Altra chiamata dubbia tra Piccinini e il VAR dopo il rigore non assegnato a Kvaratskhelia nel primo tempo. Di Lorenzo, infatti, inciampa e frana su Swiderski, che cade vistosamente in area di rigore. Per l’arbitro non c’è calcio di rigore, ma l’impressione è che, anche in questo caso, ci sia un rigore chiaro non assegnato.