Newcastle a rischio: probabili connessioni con il governo saudita

La Premier League indaga su eventuali connessioni tra il club inglese e il fondo saudita.

27/11/2021

10:00

• Tempo di lettura: 1 minuto

Tempo di lettura: 1 minuto

(Photo by Justin Setterfield, Onefootball.com)

A rischio il club inglese del Newcastle. La società potrebbe avere delle connessioni con il governo saudita. Come riporta la BBC, Richard Masters, amministratore delegato del massimo campionato inglese ha dichiarato che, per il momento, le prove portate dal club rivelano che non ci sia alcun tipo di legame. Qualora tutto dovesse essere smentito, allora si provvederà alla rimozione dei proprietari del club.

Il discorso risale al mese scorso quando il fondo saudita PIF ha acquistato la società tra l’entusiasmo dei tifosi. La Premier League avrebbe ricevuto assicurazione sul fatto che il governo saudita non avrebbe preso in mano il controllo del club. Tuttavia, Masters ha ammesso di non avere alcun tipo di certezza che il principe ereditario del Paese, Mohamed Bin Salman, (presidente del PIF), abbia dato o meno ordini ai dirigenti del club. L’amministrtore delegato ha anche aggiunto, riguardo le accuse di sportwashing: “PIF è un investitore in molte altre aziende in questo paese e forse il calcio viene preso di mira e se ne parla in modo diverso. Non posso scegliere chi presiede un club di calcio. Il test dei proprietari non ci permette di prendere posizione su questo”.