Olanda, il dopo De Boer è, di nuovo, Van Gaal

Dopo la delusione europea, l'Olanda si affida ancora una volta a Louis Van Gaal: è la terza volta sulla panchina Orange.

11/07/2021

08:20

• Tempo di lettura: 1 minuto

Tempo di lettura: 1 minuto

Credit: Imago

Dopo un Europeo disastroso, finito decisamente troppo presto, l’Olanda ha scelto il dopo De Boer. Sulla panchina della Nazionale Orange, sconfitta agli ottavi di finale dalla Repubblica Ceca di Schick, torna Louis Van Gaal. Secondo quanto riportato dall’esperto di mercato Nicolò Schira, allenatore e Federazione olandese sarebbero ai dettagli. Sul tavolo, un biennale, che riporterebbe così, a distanza di sette anni, Louis Van Gaal sulla panchina dell’Olanda.

Gli Orange, in effetti, hanno vissuto già due parentesi sotto la guida dell’ex bandiera dello Sparta Rotterdam. La prima, tra il 2000 e il 2001: l’Olanda veniva dalla cocente delusione di Euro 2000, quando l’Italia si impose ai rigori, e Van Gaal fallì la qualificazione ai Mondiali di Giappone e Corea. La seconda esperienza sulla panchina olandese fu decisamente più fortunata. Arrivato nel 2012, guida la Nazionale fino alla semifinale dei Mondiali del 2014, uscendo ai rigori contro l’Argentina. Adesso, il compito, non troppo arduo in realtà, di fare meglio di De Boer, e centrare la qualificazione al Mondiale 2022 in Qatar.

Correlati

07:00

11/07/2021

Buongiorno a tutti dalla redazione di CIP – Calcio in Pillole, che vi porta, come ogni mattina, in prima pagina! Alla scoperta...

Buongiorno a tutti dalla redazione di CIP – Calcio in Pillole, che vi porta, come...

07:00

11/07/2021

04:03

11/07/2021

Basta un gol di Angel Di Maria all’Argentina per avere la meglio di un Brasile che spinge nel secondo tempo senza mai però...

Basta un gol di Angel Di Maria all’Argentina per avere la meglio di un Brasile...

04:03

11/07/2021