Connect with us

Serie A

Panchina Juve, Allegri criptico: futuro in bilico? Cosa filtra sul tecnico

Published

on

Panchina Juve

Panchina Juve – In casa bianconera un tema aperto è quello relativo al futuro di Max Allegri, in scadenza di contratto a giugno del 2025. Giuntoli spinge per il rinnovo ma il tecnico continua a rimandare l’appuntamento.

Panchina Juve, Allegri prende tempo: cosa filtra sul futuro

I convocati di Allegri per Inter-Juventus

Photo by: Getty Images – calcioinpillole.com

Come riferito da Sport Mediaset, nonostante l’anno di contratto rimanente, è chiaro ed evidente che la Juve non abbia intenzione di cominciare la prossima stagione col tecnico livornese in scadenza.

Gli ottimi risultati fin qui conseguiti in stagione, col secondo posto in campionato davanti ad un Milan che pareva decisamente più attrezzato e la semifinale di Coppa Italia, competizione nella quale i bianconeri sono favoriti, hanno spinto Giuntoli a sottoporre all’ex Cagliari il rinnovo almeno fino al 2026 con opzione per il 2027 ad ingaggio ridotto rispetto agli attuali 9 milioni di euro netti, bonus inclusi.

L’ex DS del Napoli ha messo sul piatto 4.5 milioni di euro, una cifra che potrebbe anche convincere Allegri a rinnovare l’accordo. La sensazione però è che la prosecuzione del matrimonio possa dipendere da altri aspetti.

Allegri potrebbe infatti decidere, a tre anni dal ritorno sulla panchina bianconera, di abbandonare per la seconda volta la Continassa soprattutto con la qualificazione Champions League in tasca e magari un nuovo trofeo, la Coppa Italia, da aggiungere agli 11 già vinti nel precedente ciclo a Torino.

Quale futuro senza Allegri? Le idee di Giuntoli

Cristiano Giuntoli

Cristiano Giuntoli (Getty Images) – calcioinpillole.com

La prima idea di Giuntoli è dunque quella di continuare con Allegri ma se questo non sarà possibile sono due al momento le alternative: una porta dritta a Thiago Motta, attuale tecnico del Bologna rivelazione della Serie A, l’altra alla clamorosa suggestione legata al ritorno di Antonio Conte.

La decisione verrà presa in primavera: la Juve, a prescindere da come andrà questa stagione, vuole porre solide basi per il futuro.