Premier League alla sosta: l’Arsenal guarda tutti dall’alto

Arteta in testa da solo, davanti a Guardiola e Conte; sorpresa Brighton, zoppicano Chelsea e Liverpool. Delusioni West Ham e Leicester.

21/09/2022

21:40

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by David Rogers/Getty Images)

Anche la Premier League si ferma per osservare la sosta per le Nazionali. Il campionato inglese ha subito un rallentamento negli ultimi giorni, dovuto alla morte della Regina Elisabetta II, ma dopo 7 giornate si possono fare i primi bilanci.

In testa da solo c’è l’Arsenal. Mikel Arteta è riuscito a plasmare un’ottima squadra dopo un bel mercato, che ha portato uomini importanti come Gabriel Jesus e Zinchenko. I Gunners hanno ottenuto finora 6 vittorie ed una sconfitta, a Old Trafford con il Manchester United, e con 18 punti guardano tutti dall’alto.

LEGGI ANCHE: Bundesliga alla sosta: a sorpresa comanda l’Union Berlino

A distanza di una lunghezza c’è però un duo molto pericoloso. Il Manchester City di Pep Guardiola, che ha trovato il suo bomber, ossia Erling Braut Haaland capace di segnare già 11 reti in questo suo inizio di Premier League da record, ed il Tottenham di Antonio Conte. Citizens e Spurs sono le uniche ancora imbattute – avrebbero dovuto sfidarsi nel weekend rinviato per commemorare la morte della Regina. La vera sorpresa della stagione è il Brighton quarto a quota 13 – in 6 partite -, costruito pezzo per pezzo da Graham Potter, chiamato a risollevare un Chelsea a pezzi. Sulla panchina dei Seagulls si siederà Roberto De Zerbi e certamente c’è molta curiosità di vederlo all’opera. Il Manchester United è in risalita dopo un inizio shock, mentre il Fulham è un’altra nota molto lieta con i suoi 11 punti da neopromossa.

A zoppicare sono il Chelsea, che ha dovuto esonerare Thomas Tuchel, ed il Liverpool di Jurgen Klopp, sul quale pendono diverse critiche dei tifosi. Blues e Reds sono rispettivamente settimi e ottavi a 10 e 9 punti, mentre le grosse delusioni sono West Ham e Leicester. Gli Hammers hanno raccolto solo 4 punti, mentre le Foxes addirittura solo uno e sono ultimissimi. Discorso a parte per il Nottingham Forest, che dopo un mercato sontuoso è penultimo. Ma è pur sempre una neopromossa.

premier league
(Photo by Clive Rose/Getty Images)

Premier League, la classifica dopo 7 giornate

1. Arsenal 18
2. Manchester City 17
3. Tottenham 17
4. Brighton 13 (6 gare)
5. Manchester United 12 (6 gare)
6. Fulham 11
7. Chelsea 10 (6 gare)
8. Liverpool 9 (6 gare)
9. Brentford 9
10. Newcastle 8
11. Leeds 8 (6 gare)
12. Bournemouth 8
13. Everton 7
14. Southampton 7
15. Aston Villa 7
16. Crystal Palace 6 (6 gare)
17. Wolves 6
18. West Ham 4
19. Nottingham 4
20. Leicester 1