Premier League, Leicester-Brentford 2-1: a segno l’ex Atalanta Castagne

Il Leicester ha dato seguito delle vittorie anche con il Brentford, dopo il passaggio del turno in Conference League. Tre punti importanti per Rodgers.

20/03/2022

17:04

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

LEICESTER, ENGLAND - MARCH 20: James Maddison of Leicester City celebrates scoring thier 2nd goal during the Premier League match between Leicester City and Brentford at The King Power Stadium on March 20, 2022 in Leicester, United Kingdom. (Photo by Marc Atkins/Getty Images)

In Premier League in questa domenica è stato il turno dei club che non disputavano la FA CUP. Alle 15:00 sono scese in campo Leicester-Brentford che hanno dato vita ad un match equilibrato, con la squadra di Brendan Rodgers che alla fine seppur soffrendo è riuscita a portare i 3 punti a casa. Le reti del Leicester portano la firma di Maddison, sempre più uomo simbolo insieme a Vardy della squadra e dell’ex esterno dell’Atalanta, Castagne che autore della prima rete. Per il Brentford, orfano di Eriksen che non era nemmeno in panchina quest’oggi, si riparte da un buon secondo tempo culminato con il gol di Wissa al 85esimo che ha riportato gli ospiti a tentare un affondo nel finale per il pareggio.

 (Photo by Marc Atkins/Getty Images)

Leicester-Brentford 2-1: tre punti d’oro per Rodgers

Il Leicester dopo il passaggio del turno in Conference League, dove ai quarti troverà sulla strada il PSV, era importante riprendere il cammino anche in Premier League. Per Rodgers sono arrivati i tre punti, che se non servono tanto dal punto di vista della classifica, sanno di importanza vitale anche per preparare il forcing che la squadra tenterà in Europa. Decidono le reti, tutte nel primo tempo per le Foxes, di Castagne al 20esimo e di Maddison al 33esimo. Nel secondo tempo è uscito fuori il Brentford, ma il gol che ha accorciato le distanze è arrivato tardivamente, al 85esimo con Wissa.

LEGGI ANCHE: Vlahovic secondo miglior marcatore serbo in Serie A: caccia a Stankovic