Connect with us

Fantacalcio

Questo o quello? 3 scambi da provare in ottica fantacalcio

Published

on

Fantacalcio

Caputo meglio di Krstovic: tre scambi da provare per migliorare la tua rosa

In questo breve articolo proveremo a consigliarvi tre scambi da proporre ai vostri avversari in chiave fantacalcio. Giocatori che, per un motivo o per un altro, reputiamo da cedere per provare a migliorare la vostra rosa. Tra un azzardo e una scommessa, scopriamo i tre nomi da mettere sul mercato e le relative alternative.

Fantacalcio

(Photo by Marco Bertorello, Onefootball.com)

Questo o quello? 3 scambi da provare in ottica fantacalcio

CHUKWUEZE O LINDSTROM?

Due esterni arrivati nell’ultima sessione di mercato con tante belle speranze (e milioni sborsati). Entrambi, però, sono ancora a secco di gol e hanno una media-voto al di sotto della sufficienza. Dunque, chi scegliere? Il nostro consiglio è di preferire l’esterno del Napoli, che con l’arrivo di Mazzarri potrebbe trovare più spazio e continuità. Proporremmo un ipotetico scambio offrendo proprio il nigeriano del Milan, che parte sicuramente come riserva alle spalle di Leao (insostituibile) e Pulisic (che sta brillando come non mai). Lindstrom, invece, può giocarsi il posto con Politano, approfittando anche del turnover che gli azzurri dovranno necessariamente proporre in vista degli ottavi di Champions (traguardo molto difficile da raggiungere per il Milan, che potrebbe concentrarsi esclusivamente sul campionato schierando sempre, o quasi, gli stessi 11 titolari).

CAPUTO O KRSTOVIC?  

Qualche settimana fa questa domanda avrebbe suscitato l’ilarità di molti e ci saremmo presi degli insulti. Ad oggi, però, le cose sembrano essere cambiate. La punta del Lecce è partita con il botto ma si è arenata nell’ultimo periodo. A differenza di Caputo che sembra essere decisamente più in forma e, soprattutto, titolare in un Empoli che sta ritrovando una certa propensione offensiva grazie al lavoro di Andreazzoli. Tra i due scegliamo, pertanto, proprio l’attaccante ex Sassuolo, che scambieremmo per Krstovic approfittando del suo maggiore hype (per ora).

RABIO O MALINOVSKYI?

Per abilità tecnica, di conclusione dalla distanza e pericolosità offensiva non ci sarebbero paragoni: il micidiale sinistro dell’ucraino ha pochi rivali nel nostro campionato. Inoltre, viene da due gol consecutivi ed è in gran forma. Ma allora la scelta è scontata? Decisamente no, visto che la nostra preferenza ricade sull’incursore francese della Juve per diversi motivi. Malinovskyi, con l’imminente ritorno di Gudmundsson, potrebbe tornare a giocare in una posizione più arretrata rinunciando, suo malgrado, agli inserimenti offensivi e ai tiri dal limite dell’area di rigore. Infatti, nelle partite giocate insieme all’islandese, vero e proprio trascinatore dei suoi prima dell’infortunio, le prestazioni dell’ex Atalanta erano molto sottotono, quasi come se fosse frenato dall’avanzare in attacco. A differenza di Rabiot che, pur giocando in una posizione più arretrata e avendo minore propensione al bonus, ha deleghe offensive notevoli (soprattutto d’inserimento). Per tali motivi consigliamo di scambiare Malinovskyi proprio con Rabiot.