Connect with us

Fantacalcio

Fantacalcio, 5 scommesse non banali per la 15ª giornata

Published

on

Fantacalcio

Da De Ketelaere a Ndoye, provando l’azzardo Gelli: ecco 5 scommesse non banali da schierare al fantacalcio nella 15ª giornata di serie A

Venerdì 8 dicembre, nonostante sia l’Immacolata, si torna in campo e si inizia subito con il botto. Ad aprire le danze saranno Juventus e Napoli, ma per i consigli su questo big match dovrete aspettare ancora un po’. In questo articolo parleremo, invece, di 5 scommesse non banali su cui puntare al fantacalcio in questa 15ª giornata. Con il termine “non banali” intendiamo quei giocatori che magari sono a secco da un po’ e che quindi i fantallenatori non sanno se schierare o meno. Per questo motivo, non troverete solo nomi assurdi e quasi impossibili, ma magari anche nomi più noti in crisi.

(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Fantacalcio, 5 scommesse non banali per la 15ª giornata di Serie A

De Ketelaere (Atalanta)

Tra le scommesse non banali in ottica fantacalcio non poteva mancare De Ketelaere contro il Milan. Il centrocampista belga aveva iniziato bene la stagione con 1 gol e 2 assist nelle prime 5 giornate, illudendo tutti i suoi possessori. Poi le cose sono precipitate. Nelle successive 9 giornate i numeri sono stati impietosi: 0 gol, 0 assist, 1 autogol e solamente 4 sufficienze. Sabato, però, a Bergamo arriva il Milan e De Ketelaere vorrà prendersi una piccola rivincita. L’assenza di Scamacca dovrebbe lanciarlo nuovamente dal primo minuto. Attenzione perché Theo Hernandez, schierato ancora da centrale difensivo, potrebbe soffrirlo sulle palle alte. Bonus in vista.

Gelli (Frosinone)

In questo caso abbiamo voluto esagerare e puntare su un azzardo vero e proprio. Prima dell’infortunio, e prima che ingranassero i nuovi arrivati, Gelli era un titolare fisso di Di Francesco e le sue prestazioni erano state molto convincenti. Domenica, complici le tante assenze nel centrocampo del Frosinone, Gelli potrebbe tornare dal primo minuto. Nonostante la compattezza difensiva del Torino, i padroni di casa segnano praticamente sempre e spesso lo fanno grazie agli inserimenti dei loro centrocampisti (vedi Harroui, Reinier, Brescianini). Gelli non ha ancora portato bonus, quindi schierarlo è un bel rischio, rischio che noi vogliamo correre. Ve lo diciamo già: ci “accontentiamo” di un assist.

Messias (Genoa)

L’assenza per squalifica di Malinovskyi e le condizioni non ottimali di Gudmundsson dovrebbero lanciare dall’inizio Messias, tornato titolare già alla scorsa giornata dopo un lungo infortunio. Finora l’ex Milan ha giocato solo 3 partite a causa di problemi fisici, ma è riuscito comunque a segnare 1 gol e a portare a casa due 7 in pagella. Anche nel pareggio con l’Empoli di sabato scorso, Messias è stato uno dei migliori in campo. Il Monza in casa è un avversario temibile per chiunque, ma il centrocampista brasiliano può creare diversi problemi alla retroguardia di Palladino. Assist di mancino per il gol di Retegui? Noi votiamo sì.

Ndoye (Bologna)

13 partite a voto, 0 gol, 0 assist, 3 ammonizioni, fanta-media di 5,88. Non sono i numeri dell’inferno, ma per i fantallenatori di Ndoye sono i numeri di una sciagura. Con gli infortuni di Orsolini e di Karlsson, però, l’esterno svizzero sta trovato continuità e contro il Lecce è stato uno dei migliori (7 in pagella). Se non arriva il primo bonus contro la peggior difesa della serie A, quella della Salernitana, allora gettiamo la spugna e vi consigliamo di fare lo stesso. Non ci resta che pregare: San Ndoye facci vincere al fantacalcio o almeno regalaci un bonus per farci sapere che sei vivo!

Lapadula (Cagliari)

L’attaccante peruviano è finalmente tornato dal lungo infortunio e nelle ultime 3 partite ha messo un po’ di minuti nelle gambe. Le (buone) prestazioni, invece, faticano ancora ad arrivare: un 6 e due 5,5 in pagelle nelle uniche tre occasioni in cui è andato a voto. Il Cagliari, però, sta cominciando a ingranare e alla squadra di Ranieri mancano solo i gol del suo bomber. Contro una difesa colabrodo come quella del Sassuolo, che tra l’altro non avrà Berardi e questa assenza peserà molto, non solo in fase offensiva, Lapadula potrebbe trovare il suo primo gol in campionato. Da non sottovalutare, poi, il fatto che il Sassuolo è una delle squadre che ha concesso più rigori fin qui: ben 4 in 14 giornate. E Lapadula è rigorista …