Real Madrid, Alaba svela: “Mi hanno voluto dare la 4 di Ramos”

L'ex Bayern ha confessato però di non volere nessun paragone.

14/09/2021

18:40

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

August 28, 2021, Sevilla, Spain: Referee Alejandro Jose Hernandez Hernandez R and David Alaba L seen during La Liga Santander 2021/2022 match between Real Betis and Real Madrid at Benito Villamarin Stadium, in Seville. Final Score Real Betis 0:1 Real Madrid Sevilla Spain - ZUMAs197 20210828_zaa_s197_506 Copyright: xFrancisxGonzalezx

David Alaba, in una bella intervista alla Bild, ha raccontato i primi mesi della sua nuova esperienza al Real Madrid dopo una vita passata al Bayern Monaco. Il terzino ha svelato anche un curioso aneddoto sulla maglia numero 4, indossata prima di lui da Sergio Ramos.

SUL NUMERO DI RAMOS:Il numero 27, che è quello che indossavo al Bayern, non è ammesso in Liga e il club voleva che indossassi il numero 4. Sergio Ramos è una leggenda assoluta. Le sue prestazioni dentro e fuori dal campo lo rendono un modello. Ma io sono Alaba e non voglio essere paragonato agli altri, voglio scrivere qui la mia storia“.

LEGGI ANCHE: Liverpool-Milan, Kjaer: “Ce la giocheremo, siamo cresciuti tanto”

SULL’AIUTO DI KROOS:Abbiamo sorriso quando ci siamo incontrati nello spogliatoio per la prima volta. Toni mi ha aiutato molto, soprattutto all’inizio, è stato un fattore importante per me quando mi stavo adattando. Anche sua moglie è stata di grande aiuto per il mio compagno“.

SU ANCELOTTI:Sono molto felice di poter lavorare di nuovo con lui, come persona è molto onesto, e come allenatore porta un’incredibile quantità di esperienza. Il primo giorno, Carlo mi salutò in tedesco, così è rimasto qualcosa del suo periodo in Germania. Ma poi parliamo in inglese“.

SUL CENTRO DI ALLENAMENTO:Il campo di allenamento della città del Real Madrid è molto grande. Tutti i giocatori hanno la loro stanza in esso. Tra una sessione di allenamento e l’altra, hai un posto dove puoi riposare“.

SUL BACIO ALLO STEMMA NEL GIORNO DELLA PRESENTAZIONE:Per me è stata una giornata emozionante. Ero felice di essere arrivato e volevo mostrare quanto fossi felice di poter affrontare una nuova sfida. Non volevo provocare nessuno baciando lo scudo, meno che mai il Bayern, dove ho trascorso anni incredibilmente meravigliosi. Rispetterò sempre e vorrò il bene del club. Nessuna azione cambierà la cose“.

Correlati

Altro guaio per il Real Madrid. Nella delicata strasferta contro l’Inter di mercoledì, non ci saranno due pezzi da...

Altro guaio per il Real Madrid. Nella delicata strasferta contro l’Inter di...

18:00

13/09/2021

00:00

15/08/2021

Prima giornata di campionato per LaLiga, il campionato spagnolo. A chiudere la serata del sabato, ci pensa il Real Madrid in casa...

Prima giornata di campionato per LaLiga, il campionato spagnolo. A chiudere la...

00:00

15/08/2021

La Liga

18:40

14/09/2021

David Alaba, in una bella intervista alla Bild, ha raccontato i primi mesi della sua nuova esperienza al Real Madrid dopo una...

David Alaba, in una bella intervista alla Bild, ha raccontato i primi mesi della sua...

18:40

14/09/2021

Vinicius Junior,  attaccante del Real Madrid, ha rilasciato una lunga intervista a Thomas Roncero di Diario As, dopo la partita...

Vinicius Junior,  attaccante del Real Madrid, ha rilasciato una lunga intervista a...

12:33

14/09/2021