Roma, Graziani sul caso Karsdorp: “Mourinho ha sbagliato, non si…”

Anche Francesco Graziani si è espresso sul discusso caso Karsdorp, nel corso di un'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport.

11/11/2022

18:12

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

L’ex giocatore della Roma e della Nazionale azzurra, Francesco Graziani, ha detto la sua in merito al discusso caso Karsdorp, nel corso di un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport. Ecco le sue dichiarazioni in merito.

(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images for UEFA)

Roma, le dichiarazioni di Graziani sul caso Karsdorp

Sorpreso del pari dei giallorossi a Sassuolo?
“Direi di sì, perché dopo la sconfitta nel derby pensavo che ci potesse essere una reazione a livello di personalità e di gioco. Mi aspettavo una qualità maggiore ed invece è stato un pari giusto. Anzi, se c’è una squadra che forse avrebbe meritato di vincere quella è il Sassuolo”.

LEGGI ANCHE: Brienza torna a giocare a 43 anni: scelta la nuova squadra

Per reazione a livello di gioco a cosa si riferisce esattamente?
“Premessa: per me Mourinho è un toccasana, è il capopopolo che ha ricreato entusiasmo intorno alla Roma. Ma a volte francamente non lo comprendo, gli ho sentito dire che la squadra a Reggio Emilia ha giocato bene, che ha fatto una grande prestazione. Evidentemente io l’ho vista diversamente, ma mi sa che non sono il solo… Insomma, mi piacerebbe vedere giocare meglio la squadra. La Roma quando trova squadre veloci e aggressive va sempre in difficoltà. E poi è lenta in impostazione, con i giocatori che ha dovrebbe sfruttare di più il palleggio e la verticalizzazione”.

Può essere anche un problema di uomini. Di qualità dei singoli calciatori?
“Ma non scherziamo, la Roma i giocatori ce li ha. Segna poco e bisognerebbe capire anche il perché. Ma davanti Mourinho può contare su gente come Abraham, Belotti, Dybala finché c’è stato, Shomurodov, El Shaarawy e anche Pellegrini. Insomma, è un ben di Dio se li consideri tutti insieme, i giocatori offensivi di certo non gli mancano. Ed allora per me il problema del gol nasce altrove”.

(Photo by FILIPPO MONTEFORTE/AFP via Getty Images)

Su Mou e i contrasti con il danese

Nei panni dell’allenatore, si sarebbe comportato come il portoghese?
“Sinceramente no. I panni sporchi si lavano in famiglia: gliene avrei dette di tutti i colori nello spogliatoio o davanti ai compagni, ma fuori lo avrei protetto. Lo avrei bastonato dentro casa, non fuori. E se a Mou non è piaciuto il comportamento nel derby, bastava dirgli: “Con il Sassuolo te ne stai a casa, poi casomai se ne riparla”. Così, invece, l’olandese rischia di diventare il capro espiatorio. A meno che Mou non abbia voluto dare un segnale a tutto il gruppo…”.

Correlati

17:28

11/11/2022

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport Per Schuurs è a rischio operazione dopo l’infortunio rimediato...

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport Per Schuurs è a rischio...

17:28

11/11/2022

16:58

11/11/2022

Dopo l’addio in questa settimana di Ivan Gazidis come amministratore delegato, il Milan ha scelto il suo sostituto. Si...

Dopo l’addio in questa settimana di Ivan Gazidis come amministratore delegato,...

16:58

11/11/2022

Serie A

13:53

07/12/2022

Il Sindaco di Milano Giuseppe Sala è intervenuto in occasione della Cerimonia degli Ambrogini D’Oro, tornando a parlare...

Il Sindaco di Milano Giuseppe Sala è intervenuto in occasione della Cerimonia degli...

13:53

07/12/2022

12:00

07/12/2022

L’ex portiere di Lazio e Napoli, Pepe Reina, ha rilasciato una lunga intervista al Corriere dello Sport, in cui ha parlato...

L’ex portiere di Lazio e Napoli, Pepe Reina, ha rilasciato una lunga...

12:00

07/12/2022