Salernitana, Castori: “Dobbiamo assolutamente vincere contro il Genoa”

Le dichiarazioni del tecnico dei campani alla vigilia della sfida di campionato contro il Genoa.

01/10/2021

15:20

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Copyright: xFOTOAGENZIAx

Giornata di vigilia in casa Salernitana. I granata domani alle 15.00 saranno impegnati all’Arechi nel delicato scontro contro il Genoa. Un appuntamento da non sbagliare, visto l’ultimo posto in classifica degli uomini di Fabrizio Castori. Proprio il tecnico marchigiano ha parlato oggi in conferenza stampa. Ecco le sue dichiarazioni:

“Ci stiamo convincendo che possiamo fare questa categoria, avvertiamo che ci manca soltanto un piccolo passo per abbinare il percorso di crescita ad una buona classifica. Andare alla sosta con un successo farebbe la differenza anche sul piano psicologico”.

“Sappiamo che dobbiamo vincere a tutti i costi. Non so se ce la faremo, ma non posso soffermarmi sugli avversari. Li rispettiamo e sono forti, ci mancherebbe, ma la Salernitana è in ritardo in classifica e deve assolutamente mettere fieno in cascina. Loro hanno 5 punti, ad ora è una diretta concorrente e, battendoli, ci avvicineremmo e di molto. E’ un appuntamento importantissimo, inutile nasconderlo”.

“Simy è un ragazzo molto serio, lo stiamo aspettando perché un gruppo ha l’obbligo di spingere chi ha maggiori difficoltà. Sa bene che deve migliorare, insieme lo riporteremo nelle condizioni ottimali per consentirgli di fare ciò che sa. Vale quanto detto prima: basta veramente un lampo per sbloccarsi e ripartire”.

“Per uscire da questa situazione il segreto sta nel continuare a lavorare sodo quotidianamente. I risultati sono la panacea di ogni male, ma siamo consapevoli che stiamo crescendo. Vogliamo accelerare il processo di crescita, la vittoria mette a tacere tante chiacchiere”.

“Ribery domani gioca. Poi non so quanto reggerà fisicamente, ma è un calciatore aggressivo che interpreta il ruolo alla grande. Dicono tutti che ha 38 anni, ma corre ed è encomiabile sotto tutti i punti di vista”

“Con due terzini più bloccati e un centrocampista in più riusciamo ad essere elastici ed armoniosi. Col Sassuolo ho visto grossi passi in avanti, avevamo contro gente campione d’Europa eppure li abbiamo aggrediti alti abbassandoci solo in conseguenza di qualche azione pericolosa di squadre di un certo livello”.

“Per quanto riguarda la gara di domani non mi piacciono termini come “ultima spiaggia” e “bivio”, c’è tempo per fare tutto. Ma la squadra respira l’aria della svolta, domani sarebbe tanta roba battere il Genoa e andare alla sosta con motivazioni altissime”.

Correlati

08:30

26/10/2021

I soci fondatori Tanti auguri allo sport più bello del mondo, al nostro sport, al calcio, che compie 157 anni. La data, quella...

I soci fondatori Tanti auguri allo sport più bello del mondo, al nostro sport, al...

08:30

26/10/2021

08:15

26/10/2021

Il 26 ottobre 1980, nella città industriale di Reșița, in Romania, nasce Christian Chivu. È qui, nel club locale, che fa...

Il 26 ottobre 1980, nella città industriale di Reșița, in Romania, nasce...

08:15

26/10/2021

Serie A

23:30

25/10/2021

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha incontrato i rappresentanti di Milan e Inter per discutere riguardo al progetto del nuovo...

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha incontrato i rappresentanti di Milan e Inter...

23:30

25/10/2021

22:20

25/10/2021

La prima del docufilm “Quagliarella-The Untold Truth” con protagonista Fabio Quagliarella, attaccante della...

La prima del docufilm “Quagliarella-The Untold Truth” con protagonista...

22:20

25/10/2021