Connect with us

Serie A

Salernitana-Empoli 1-3, super colpo salvezza dei toscani

Published

on

Salernitana Empoli

Salernitana Empoli – L’Empoli vince 1-3 contro la Salernitana nel match valido per la 24ª giornata di campionato. Successo fondamentale dei toscani che sbancano l’Arechi nello scontro salvezza. Empoli che chiude il primo tempo avanti grazie all’autorete di Zanoli, i granata reagiscono con il pari di Weissmann ma all’88’ il rigore di Niang e il tris finale di Cancellieri al 94′ regalano 3 punti pesantissimi alla squadra di Nicola. L’Empoli sale a 21 punti al quindicesimo posto in classifica. Salernitana sempre ultima a 13 punti.

Salernitana Empoli

(Photo by Franceco Pecoraro, Gettyimages) calcioinpillole.com

Salernitana-Empoli 1-3, la cronaca del match

Partita molto tesa all’Arechi dove i primissimi minuti non regalano grandi emozioni o occasioni. La prima scintilla è di marca Salernitana con Candreva che al 15′ trova libertà verso la porta ma viene chiuso in maniera attenta da Bereszynski.

Minuto 20 e anche l’Empoli si affaccia in zona offensiva. Palla dentro a cercare Cerri che non ci arriva. La sfera resta però in zona pericolosa con Pellegrino costretto a liberare la minaccia in corner.

Al 23′ la sfida si sblocca alla prima vera chance. Cambiaghi vola sulla sinistra e crossa verso l’area, la deviazione sfortunata di testa di Zanoli nel tentativo di anticipare beffa Ochoa e regala il vantaggio all’Empoli.

Minuto 28 e i toscani potrebbero già clamorosamente raddoppiare ma Cerri spreca tutto in contropiede e graziando la Salernitana. Passato sette minuti e ancora l’attaccante dell’Empoli di testa impatta bene e sfiora nuovamente lo 0-2.

La squadra di Simone Inzaghi è un po’ in ansia ma trova sfogo al 38′ con un’iniziativa personale di Dia. Il centravanti senegalese lavora bene e lascia partire un mancino che non esce di poco fuori dalla porta difesa da Caprile.

Prima dell’intervallo lo stesso portiere dell’Empoli salva un gol fatto. Botta al volo dalla distanza di Kastanos e destinata all’incrocio. Miracolo di Caprile che evita la rete.

Nella ripresa la Salernitana prova a spingere alla ricerca del pari ma i granata faticano a creare vere occasioni contro la difesa dell’Empoli, che all’ora di gioco mantiene lo 0-1 del primo tempo.

La fiammata arriva al 69′ con Weissmann (entrato a fine primo tempo per l’infortunato Pierozzi). Solito grande cross di Candreva dalla destra e inserimento perfetto dell’israeliano che trafigge Caprile per l’1-1.

La Salernitana prende fiducia e prova l’assalto per la vittoria nei minuti finali della partita, ma è l’Empoli a trovare la beffa finale. Ingenuità clamorosa di Pellegrino al minuto 86 che stende in area Fazzini. Calcio di rigore per i toscani, con Niang che dagli 11 metri è cinico e batte Ochoa.

Al 94′ poi l’Empoli la chiude. Ripartenza azzurra con Grassi che lancia Niang. Assist poi per Cancellieri che in area supera Pirola e batte Ochoa per l’1-3 finale.