Sergio Ramos, da Tarzan a miglior centrale al mondo

Ecco tutti i record e dove potrà andare lo spagnolo il prossimo anno.

17/06/2021

10:20

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

Credit: imagoimages

Tarzan. Così era soprannominato ai tempi del Siviglia Sergio Ramos. Capelli lunghi tenuti all’indietro con una fascetta, ruolo diverso da ora e tanto ancora da dimostrare. Il difensore andaluso, quando nel 2005 è arrivato al Real Madrid per 27 milioni di euro, non si aspettava di avere una carriera così. Se lo augurava di certo, ma forse è andata oltre le sue più rosse aspettative. Sergio Ramos, il difensore goleador dal cartellino facile, ha saputo fin da subito prendersi la scena prima da terzino destro e poi da difensore centrale dopo è definitivamente esploso. Qualità ed eleganza ma anche cattiveria agonistica e carattere da leader.

Con la maglia dei blancos Sergio Ramos ha collezionato 101 gol e 40 assist in 671 presenze conquistando anche vari record. Sono 17 le stagioni consecutive in cui Tarzan ha trovato la via della rete, il primo difensore a riuscirci. Inoltre nessuno cancellerà le due reti in finale di Champions League contro l’Atletico Madrid che poi sono valse i supplementari e poi le conseguenti vittorie dei blancos. Il 35enne però detiene anche un record “negativo” con il Real, quello legato ai cartellini rossi ricevuti. In tutte le competizioni Sergio Ramos ha infatti raccolto ben 26 espulsioni, mai nessuno ci era riuscito. Questo a testimoniare come sia un difensore estremamente forte ma anche molto “caldo” di testa e capace di colpi che a volte il Real ha pagato a caro prezzo rimanendo in inferiorità numerica.

A parlare per la carriera di Sergio Ramos c’è il suo palmares collezionato in 16 anni a Madrid. Quattro Champions Leaguecinque Ligadue Copa del Reyquattro Supercoppe di Spagna, quattro Mondiali per Club e tre Supercoppe Europee. E poi, nello stesso periodo, anche due Europei con la Spagna e un Mondiale (2010). Qual è il rammarico? Sicuramente è ancora nella testa di tutti la conferenza di maggio 2019 quando Ramos sostenne: “Sono un madrilista, voglio ritirarmi qui e quale modo migliore se non ricostruire. Il giorno che vado via vorrei salutare dalla porta principale, vincendo. Mi sarei rinnovato per tutta la vita. Il presidente e io abbiamo una relazione padre-figlio e mi ha sempre mostrato un affetto speciale. Non voglio andarmene, sarei disposto a giocare gratis”. Evidentemente qualcosa non è andato e ora, alle 12:30, arriverà l’annuncio del suo addio ufficiale.

Dove andrà Sergio Ramos? A gennaio si parlava di un’offerta del Psg mostre: 17 milioni di euro all’anno. Sicuramente Psg e Manchester City, visti gli sceicchi che li gestiscono, possono essere le due principali candidate per appropriarsi del quasi ex capitano del Real. Niente Siviglia, come confermato da Fabrizio Romano. Le due compagini più ricche sembrano quelle con le carte in regola per prenderlo.

La Liga

Il mercato è entrato nel vivo, in Italia ma anche all’estero. Ecco il tabellone completo degli affari ufficiali conclusi dai...

Il mercato è entrato nel vivo, in Italia ma anche all’estero. Ecco il tabellone...

16:17

17/08/2022

21:55

15/08/2022

L’Atletico Madrid inizia bene il proprio campionato vincendo 0-3 contro il Getafe. Nella 1ª giornata di Liga i Colchoneros...

L’Atletico Madrid inizia bene il proprio campionato vincendo 0-3 contro il...

21:55

15/08/2022