Serie A, Gravina: “Il sistema calcio va messo in sicurezza, ecco come”

Il presidente della FIGC ha indicato quella che secondo lui è la ricetta per ripartire.

01/10/2022

18:30

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, è intervenuto nel corso della cerimonia di assegnazione delle benemerenze sportive della Lega Nazionale Dilettanti e del Settore Giovanile e Scolastico. Di seguito le sue dichiarazioni sullo stato attuale della Serie A e del sistema calcio in generale.

Serie A, le dichiarazioni di Gravina, presidente della FIGC

Gravina Serie A
(Photo by Antonio Masiello/Getty Images)

“Il sistema ha bisogno di essere messo in sicurezza, la sopravvivenza oggi può passare solo da una logica sistemicaCi sono ancora diversi temi da affrontare legati al caro bollette e all’approvazione dei cosiddetti decreti correttivi alla riforma dello sportQuesti ultimi hanno portato importanti risultati per il nostro mondo, apprendistato e avviamento al professionismo sono mie richieste che sicuramente genereranno ottime opportunità, ma sono rimaste fuori tre questioni delicate altrettanto importanti come il rinvio dell’abolizione del vincolo, lo slittamento al 30 giugno per l’entrata in vigore dei contratti di lavoro sportivo e la possibilità per i club di calcio femminile di beneficiare degli sgravi fiscali come le società che fatturano meno di 5 milioni di euroNelle interlocuzioni con il Governo ci era stata garantita la correzione di queste tre incongruenze, un impegno non mantenuto che richiederemo con convinzione al nuovo Governo e al nuovo Parlamento”.

LEGGI ANCHE: Serie B: il Bari ne fa 6 al Brescia, poker del Venezia contro il Cagliari