Siviglia, Sampaoli è il nuovo tecnico: la nota ufficiale

Il Siviglia ha annunciato con una nota ufficiale che Jorge Sampaoli sarà il nuovo allenatore. Per lui contratto fino al 30 giugno 2024.

06/10/2022

16:34

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by DAMIEN MEYER/AFP via Getty Images)

Il Siviglia riparte da Jorge Sampaoli, sarà lui infatti il nuovo allenatore. Per Julen Lopetegui è stato fatale il 4-1 rimediato in casa contro il Borussia Dortmund nell’ultimo turno di Champions League. Per ripartite il club andaluso ha deciso di puntare su una vecchia conoscenza: Sampaoli, allenatore già nella stagione 2016/2017. L’argentino ha firmato un contratto per due stagioni (quindi fino al 30 giugno 2024). Per lui ci sarà tanto da faticare, visto che deve risollevare le sorti di una squadra che in Liga si trova al 17esimo posto e in Chmapions League ha conquistato solo un punto nelle prime tre giornate.

Siviglia, Sampaoli nuovo allenatore: il comunicato

siviglia sampaoli
(Photo by DAMIEN MEYER/AFP via Getty Images)

Ecco il comunicato del Siviglia: Il Sevilla FC e Jorge Sampaoli hanno raggiunto un accordo affinché l’allenatore argentino diventi il ​​nuovo allenatore della prima squadra, completando così il suo secondo periodo al Nervión, dopo aver guidato la squadra nella stagione 2016/17. L’allenatore di Casilda firma per il resto della stagione e un’altra, fino al 30 giugno 2024, e questo pomeriggio dirigerà la sua prima sessione di lavoro nella città dello sport a partire dalle 18:30. Insieme a Jorge Sampaoli arrivano anche Jorge Desio, Diogo Meschine e Pablo Fernández, che faranno parte del suo staff tecnico. 

Sampaoli (13/03/1960) iniziò a giocare a calcio come giocatore nei ranghi inferiori dei Newell’s Old Boys, anche se un grave infortunio alla tibia e al perone lo costrinse a lasciare il calcio all’età di 19 anni. Sampaoli si è lanciato nella sua carriera di allenatore, ha diretto varie squadre delle categorie inferiori dell’Argentina e ha fatto il salto a Juan Aurich in Perù nel 2002. Inizia così una carriera di vero successo che ha raggiunto il suo apice in Cile, sia con l’Università del Cile. , squadra con la quale ha vinto due tornei Apertura, un Clausura e una Coppa Sudamericana, oltre che con la nazionale cilena, che ha diretto da dicembre 2012 a dicembre 2016.

La scorsa stagione si sono qualificati secondi all’Olympique de Marseille, oltre a raggiungere le semifinali di Conference League