Spalletti dopo Napoli-Udinese: “Non è scontato quello che stiamo facendo”

Le dichiarazioni del tecnico del Napoli Luciano Spalletti al termine della gara di Serie A vinta per 3-2 contro l'Udinese.

12/11/2022

18:03

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Sono 11 vittorie di fila per il Napoli di Luciano Spalletti. I campani hanno battuto per 3-2 l’Udinese nella gara valida per la 15ª giornata di Serie A e continuano così la loro marcia a vele spiegate in testa alla classifica. Al termine del match contro i friulani il tecnico degli azzurri si è prersentato davanti ai microfoni di Dazn per analizzare la gara. Di seguito ecco le dichiarazioni di Spalletti.

Spalletti
(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Spalletti: “Per mentalità e disponibilità alleno una squadra eccezionale”

“Le vittorie ottenute sino a questo momento sono tutte sofferte. I 15 minuti finali della gara aiuta a sottolineare quanto non sia per nulla scontato quanto hanno fatto i ragazzi. Parto da questo per ringraziarli per la prima parte di campionato stratosferica che hanno fatto. Siamo un gruppo bellissimo, dai giocatori ai magazzinieri”.

“Oggi per tre quarti della gara abbiamo fatto benissimo, poi abbiamo alleggerito un po’ ma nel calcio non è mai finita. Loro hanno messo giocatori importanti e possono trovare il vantaggio se non mantieni ritmi alti. Se oggi fa notizia un mezzo inciampo di Kim, figuriamoci che marziano è stato fino ad ora. Le ha giocate tutte”.

“Per mentalità e disponibilità alleno una squadra eccezionale. Inoltre i ragazzi hanno un’età in cui hanno grossi stimoli. Bellissimo vedere come partecipavano emotivamente alla partita quelli in panchina ed è facile per me poi fare le scelte. Una crescita fondamentale e noi siamo a buon punto”.

“Per quanto riguarda la lotta scudetto abbiamo sei avversarie e sono tutte vicinissime, in classifica perché basta poco per riuscire a crearti problemi come nella partita di stasera. Ci servirà per il futuro, perché per ora non era mai capitata per la bravura dei calciatori e noi dovremo allontanarla con un migliore atteggiamento”.