Connect with us

Serie B

Spezia, dramma Ferrer. Ecco cos’è il linfoma di Hodgkin

Published

on

linfoma di hodgkin

Salva Ferrer, difensore dello Spezia, oggi in prestito all’Anorthosis, ha annunciato di avere il linfoma di Hodgkin: ecco cos’è.

Notizia drammatica quella annunciata nella giornata di oggi da Salva Ferrer, difensore di proprietà dello Spezia in prestito all’Anorthosis. Allo spagnolo è stato diagnosticato il “linfoma di Hodgkin”. Ecco il suo comunicato su Instagram e di che malattia si tratta.

linfoma di hodgkin

Photo by Getty Images

Il triste messaggio di Salva Ferrer

“Non è facile scrivere questo messaggio, però da oggi voglio trasmettere positività. Mi hanno diagnosticato il linfoma di Hodgkin e nelle prossime settimane comincerò il trattamento sanitario. Non posso negare sia stato un colpo molto duro sia per me che per la mia famiglia, ma la prognosi è positiva e spero di avere un rapido recupero per tornare a giocare e godermi tutto il resto il prima possibile. Ho chiarissimo che per lottare contro questa malattia la paura non serve a niente”. Queste le parole del difensore spagnolo.

Anche lo Spezia ha voluto mandare un messaggio di conforto al giocatore. Questo il comunicato del club: “Per quattro stagioni hai lottato come un vera aquila per onorare la nostra maglia. Abbiamo gioito, ci siamo abbracciati e abbiamo pianto insieme. Conosciamo bene la tua forza e siamo certi che anche in questo caso saprai uscirne vincitore! Forza Salva! Siamo tutti con te!”.

Cos’è il “linfoma di Hodgkin”

Il linfoma di Hodgkin è una neoplasia che colpisce il sistema linfatico. In particolare si sviluppa a partire da una tipologia di globuli bianchi, i linfociti B, cellule del sistema immunitario che hanno il compito di difendere l’organismo dagli agenti esterni che possono rappresentare una minaccia. Il linfoma di Hodgkin è una forma tumorale abbastanza rara, che colpisce all’incirca quattro persone ogni 100mila abitanti. Esso rappresenta lo 0,5% del totale delle diagnosi di tumori in Italia. La frequenza della malattia, però, aumenta se si considera solo la fascia d’età compresa tra i 15 e i 35 anni.

Le probabilità di guarire da tale malattia oggi sono molto elevate: secondo i dati AIRC (qui ulteriori dettagli sul linfoma di Hodgkin) si attestano in una percentuale compresa tra l’80% e l’85%. La diagnosi è più favorevole nei casi di pazienti di giovane età.