Connect with us

SuperLeague

Superlega, che stoccata di Tebas! “Non si farà nei prossimi 100 anni”

Published

on

tebas superlega

Javier Tebas, presidente della Liga, ha detto la sua sulla questione Superlega: “Non si farà nei prossimi 100 anni”.

Il presidente della Liga, Javier Tebas Medrano, ha rilasciato una recente intervista alla Gazzetta dello Sport e ha parlato della situazione della Superlega. Ecco alcune delle sue parole.

Superlega, il pensiero di Tebas

tebas superlega

Photo by Getty Images

Si riuscirà a fare un torneo a 64 squadre?

“Mi sembra impossibile, soprattutto pensando che ha risposto in maniera negativa anche il governo inglese. Se non sbaglio l’unico che ha mostrato interesse è il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, uno che tratterebbe su qualsiasi cosa, anche se gli proponessero partite di 30 minuti. In compenso il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, è stato chiaro, ha reagito rapidamente e in forma contundente”.

“La Superlega non si farà”

“Guardi, scherzo spesso sul fatto che Florentino Perez non perde mai. Le spiego, Florentino Perez perde eccome, in questi anni di rovesci ne ha subiti, però riesce sempre a costruire un racconto dei fatti nei quali lui non esce mai sconfitto. Anche ora è così: la Superlega non si farà però lui canta vittoria. Non si farà nei prossimi 100 anni. E che le partite siano tutte gratis in tv non succederà in 1000 anni. Ora i diritti tv valgono 13 miliardi e qui si parla di trasmettere tutto in chiaro o addirittura su una piattaforma Ott. Sono molto credente, ma il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci l’ha fatto Gesù, non il Ceo di A22. Come si chiama? Devo ricordarmi il suo nome perché mi sfugge sempre”.