Superlega, la UEFA vince il ricorso e torna lo spettro sanzioni

Il Tribunale di Madrid ha accolto il ricorso presentato dalla Uefa contro le misure che imposero l'archiviazione dei provvedimenti contro la Superlega.

21/04/2022

14:25

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by GERARD JULIEN/AFP via Getty Images)

Altro capitolo nell’ormai nota ‘faida’ tra Superlega e Uefa. Nella giornata di oggi, il Tribunale Commerciale numero 17 di Madrid – come si apprende da Calcio E Finanza – nella figura del magistrato Sofía Gil García, ha accolto il ricorso presentato dalla Uefa contro la decisione di imporre l’archiviazione dei procedimenti contro i club ‘al vertice’ della Superlega, vale a dire Juventus, Real Madrid e Barcellona. Ad aprile 2021, infatti, furono deliberate misure cautelari che impedirono sanzioni contro i club in questione. Ora, la decisione, è stata revocata e la Uefa potrebbe riaprire il percorso di indagine.

Superlega, la Uefa vince il ricorso. Nuovo rischio sanzioni?

Il testo dell’ordinanza recita: “I soci attori e le società sono persone giuridiche indipendenti e comunque, al momento dello sviluppo del progetto, gli intervenienti – ivi compresi gli enti finanziari – erano perfettamente consapevoli delle possibili conseguenze, che non hanno impedito l’adozione di impegni di finanziamento, che non si può presumere non siano ostacolati da eventuali sanzioni”.

Stando a quanto riferito da Marca, Juventus, Real Madrid e Barcellona, presenteranno un contro-ricorso e la ‘battaglia’ vedrà ancora sviluppi. Calcio e Finanza ricorda che, ciò che potrebbe davvero muovere l’ago della bilancia, sarà la sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione europea che dovrà valutare l’eventuale posizione da monopolista della Uefa sull’organizzazione delle competizioni calcistiche europee.