Connect with us

Serie A

Torino, Juric sempre più in bilico: nasce una nuova idea

Published

on

gattuso torino

Gli ultimi giorni sono stati infuocati in casa Torino: Juric è sempre più in bilico e nasce una nuova idea come sostituto.

Gli ultimi giorni in casa Torino sono stati molto caldi. Dopo lo 0-0 in casa contro la Salernitana, che per i granata è stata un’occasione persa per rimanere a contatto della zona Europa con un turno sulla carta favorevole, si è riaperta la discussione sul futuro di Ivan Juric.

Il contratto del tecnico croato è in scadenza il prossimo 30 giugno e al momento le trattative per il rinnovo sono ferme. Come confermato anche dal direttore sportivo Davide Vagnati, i discorsi si faranno più avanti.

In più si è aggiunta anche la polemica con i tifosi. Nella conferenza stampa post Salernitana, Juric ha criticato una parte di pubblico, rea di chiedere troppo alla squadra e di non apprezzare gli sforzi fatti.

La situazione è parzialmente rientrata, ma è chiaro che questo sia un ulteriore tassello verso il possibile divorzio a fine stagione. E il Torino comincia a guardarsi intorno.

Juric in bilico, può rimanere con l’Europa

Una delle condizioni necessarie per far sì che Juric resti al Torino è la qualificazione a una coppa europea. Come detto, i granata hanno fallito l’appuntamento sulla carta semplice con la Salernitana e il settimo posto, che dà accesso alla Conference League, è ora a 3 punti di distanza – appannaggio del Napoli, attualmente.

Lo ha detto lo stesso tecnico nei giorni scorsi e dunque ci sono due strade da seguire. Se il Toro tornasse a giocare una competizione internazionale lo farà con il croato in panchina. Ma se non sarà così serviranno nuove idee.

Photo by SYLVAIN THOMAS/AFP via Getty Images), calcioinpillole.com

Torino, idea Gattuso: può essere lui il sostituto di Juric

Secondo quanto riporta l’esperto di mercato Fabrizio Romano, il Torino sta pensando a Rino Gattuso. Il tecnico del Marsiglia difficilmente resterà in Francia al termine della stagione e l’ipotesi di un ritorno in Italia è concreta.

Dopo le esperienze al Milan e al Napoli – oltre a quella mancata con la Fiorentina -, Gattuso è volato prima in Spagna, al Valencia, e poi proprio all’OM dove ha preso in mano il lavoro di Marcelino. Al momento è ottavo in Ligue 1 e ai playoff di Europa League.