Torino-Sampdoria, Juric: “Ecco le ultime su Pellegri, Radonjic ha potenziale”

Le dichiarazioni del tecnico del Torino, Ivan Juric, alla vigilia della sfida contro la Sampdoria: dalle condizioni di Pellegri a Sanabria.

08/11/2022

11:58

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Il Torino si prepara ad affrontare la Sampdoria nel prossimo match di Serie A, ed anche Ivan Juric è pronto. La sfida si disputerà domani alle ore 20:45 e rappresenta un crocevia fondamentale per entrambe le formazioni prima della sosta. Il tecnico granata ha parlato ai microfoni della stampa in conferenza. Ecco le sue parole riportate da Tmw.

Torino-Sampdoria, la conferenza di Juric

juric torino sampdoria
(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Sul momento

“C’è volontà di lavorare, non ho problemi e c’è sintonia. Andiamo a livelli molto superiori a loro, in momento non riescono ad esprimersi e si fa più fatica. La mia sensazione è questa, ma non vorrei che accadesse. Mi sembra così…Non è vero che è legato alle grandi partite: sia all’inizio, o magari con l’Empoli, ci sono sempre le motivazioni. Poi c’è la realtà dei fatti: se abbassi del 10%, escono fuori le difficoltà. Vorrei che non ci abbassassimo mai ma è normale che sia così”.

Su Sanabria e Pellegri

“Sanabria ha cominciato, a gara in corso può essere utile. Per Pellegri esclusi infortuni gravi, in mattinata vediamo se può allenarsi nel pomeriggio. Non credo comunque di mettere Sanabria dall’inizio”.

Su Karamoh

“Abbiamo usato Karamoh, ma il ruolo non è il suo: si impegna, ma quando giochi con le difese a tre, la prima punta ha un significato importantissimo. Lo abbiamo visto con Arnautovic, tutto passa da lui. Se sta bene, gioca Pellegri”.

Sulla Sampdoria

“La Samp ha fatto un’ottima gara contro la Fiorentina. Hanno ottimi giocatori: ci sono momenti in cui gira tutto male e annate che vanno così. Se parliamo di motivazioni, è una cosa gravissima…E’ la qualità proprio dei giocatori: le motivazioni sono al massimo, non ho dubbi. Non è mai successo da quando sono qua che vedo giocatori svogliati”.

Su Radonjic

“Dipende dalle squadre e dai difensori che affronta. Lo vedo in allenamento: se affronti uno forte, non la tocchi; con uno meno forte, si diverte. Per Radonjic c’è un percorso da fare, si allena forte e poi fa bene o fa male, ma si impegna tanto. Non deve perdere le caratteristiche che ha, ma deve diventare un giocatore di cui il tecnico si fida. E’ sulla strada giusta, dimostrerà tutto il potenziale che ha”.

Su Zima e Rodriguez

“Possono giocare entrambi ma devo ancora decidere e vedere se hanno recuperato. In base a quello poi decido”.

Su Linetty

“E’ molto probabile che giochi contro la Sampdoria”.

Correlati

Il mercato del Torino si sta muovendo anche in uscita. Come riporta Tuttomercatoweb, Lukic sarebbe pronto a dire addio ai...

Il mercato del Torino si sta muovendo anche in uscita. Come riporta Tuttomercatoweb,...

23:08

26/01/2023

22:45

26/01/2023

Daniele Adani ha parlato di Nicolò Zaniolo e del suo modo di giocare nell’ottica di un potenziale passaggio in rossonero....

Daniele Adani ha parlato di Nicolò Zaniolo e del suo modo di giocare...

22:45

26/01/2023

Serie A

22:45

26/01/2023

Daniele Adani ha parlato di Nicolò Zaniolo e del suo modo di giocare nell’ottica di un potenziale passaggio in rossonero....

Daniele Adani ha parlato di Nicolò Zaniolo e del suo modo di giocare...

22:45

26/01/2023

21:37

26/01/2023

Si attendevano solamente gli ultimi dettagli da limare, ma i dubbi sul rinnovo di Darmian erano obbiettivamente pochissimi....

Si attendevano solamente gli ultimi dettagli da limare, ma i dubbi sul rinnovo di...

21:37

26/01/2023