Udinese, Deulofeu: “Futuro? Pronto per una big. Per lo scudetto tifo Milan”

L'Udinese si gode un grande Gerard Deulofeu. L'attaccante spagnolo ha parlato anche del suo futuro ai microfoni di AS.

04/05/2022

16:40

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

FLORENCE, ITALY - APRIL 27: Gerard Deulofeu of Udinese Calcio celebrates the victory after during the Serie A match between ACF Fiorentina and Udinese Calcio at Stadio Artemio Franchi on April 27, 2022 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Il futuro di Gerard Deulofeu potrebbe essere lontano dall’Udinese. L’esterno spagnolo in questa stagione ha fatto veramente vedere tutte le sue capacità, inserendosi nel tabellino dei marcatori ben 12 volte in stagione a tre partite dalla conclusione del campionato.  I friulani non sono mai stati praticamente pericolosamente inseriti nella lotta per non retrocedere, anche e soprattutto per le prestazioni di Deulofeu. L’ex Barcellona e Milan fra le altre, però, potrebbe decidere di fare il salto in una big nella prossima estate.

deulofeu
(Photo by Getty Images/Getty Images)

Udinese, il futuro di Deulofeu è un’incognita: le sue parole

Deulofeu è stato intervistato dai microfoni del corriere spagnolo AS e ha parlato del proprio futuro, lasciandosi andare anche su un pronostico sulla lotta scudetto in Serie A. Ecco le sue parole.

LEGGI ANCHE: Esonero Mazzarri, insulti a squadra e Giulini: i motivi dell’addio

Sulla stagione: “Mi fido molto di me stesso e spero sempre di essere un giocatore speciale. È un fatto molto bello, poiché si riferisce alla creazione del gioco e al contributo di valore alla squadra. Mi piace, vado matto per le statistiche (ride)“.

Su Cioffi: “Mi ha ha aiutato molto sotto l’aspetto motivazionale: ci fa uscire in campo come leoni, per questo ha un dono. Mi dà un paio di indicazioni per la fase difensiva, ma mi dà enorme libertà in attacco, che è dove devo dimostrare. Mi muovo per tutte le zone cercando gli squilibri della squadra avversaria“.

Sulla lotta scudetto: “Spero e mi auguro che vinca il Milan, ovviamente. Sono suo tifoso. Hanno un piccolo vantaggio, ma non possono più fallire perché penso che l’Inter vincerà nelle tre partite rimanenti“.

Sul futuro: “Il mio nome accostati alle big italiane? Al momento sono solo voci. Riconosco che vorrei fare un salto di qualità, ma tutto ha il suo processo e sono molto contento dell’Udinese. Quello che ho chiaro è che ho 28 anni e il meglio della mia carriera deve ancora venire“.