Venezia, Soncin: “Il rigore in avvio ci ha condizionati”

Ecco quanto dichiarato dal tecnico del Venezia Andrea Soncin ai microfoni di 'Dazn', dopo la sconfitta per 2-1 contro la Salernitana.

05/05/2022

20:39

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Jonathan Moscrop/Getty Images)

Ko pesante per il Venezia – contro la Salernitana – e, la classifica, è sempre più precaria per i lagunari in ottica salvezza. Ecco quanto dichiarato dal tecnico del Venezia Andrea Soncin ai microfoni di Dazn.

Venezia, le parole di Soncin a Dazn

Quanto ha influito il rigore a inizio partita?
Un episodio così va a condizionare tutta la gara, ma i ragazzi poi si sono ripresi e hanno dato tutto. L’avevamo rimesso in piedi e, nel nostro momento migliore, abbiamo preso il secondo gol. Partite con un handicap così è penalizzante, ma l’avevamo ripresa e c’è grande rammarico”.

Vi è mancata intensità?
L’episodio iniziale ha condizionato la prima parte di gara, ma prima abbiamo avuto un’occasione con Ceccaroni e quindi l’approccio è stato positivo. Ceccaroni fa di tutto per togliere la mano, è un episodio ce noi allenatori non controlliamo. Volevamo essere propositivi, ma ci abbiamo messo un po’ di tempo per riprenderci. Abbiamo poi trovato il apri e pensavamo di poterla vincere”.

Cosa è mancato alla squadra in stagione?
Non è facile dirlo e non è il momento giusto, perché ci sono tre partite. Bisogna finire con dignità, ormai le possibilità sono risicate. Abbiamo fatto buone partite, ma spesso è mancato qualcosa. da quando ci sono io ho vito lo spirito giusto, ma mettere tanti giocatori nuovi non è stato semplice per il mio predecessore. Ho visto una squadra motivata, ci sono state due sconfitte dignitose contro due squadre motivate”.