Connect with us

Serie A

Verona-Milan: precedenti, statistiche e probabili formazioni

Published

on

Verona Milan

Stasera alle 20:45 allo stadio Marcantonio Bentegodi è in programma VeronaMilan, match valido per la 10ª giornata di campionato. Di seguito i precedenti, le statistiche e le probabili formazioni riportate dal sito ufficiale della Lega Serie A.

Verona Milan

(Photo by Marco Luzzani, Onefootball.com)

Archiviata la sconfitta (con polemiche) in Champions League contro il Chelsea, il Milan si rituffa in campionato per provare a mantenere il treno dell’alta classifica e tenere nel mirino la vetta, al momento occupata dall’Atalanta. I rossoneri hanno 20 punti e hanno l’obiettivo di continuare a vincere dopo l’affermazione nel big match contro la Juventus.

Tutt’altri toni per l’Hellas Verona, che in settimana ha esonerato il tecnico Gabriele Cioffi per prendere Salvatore Bocchetti. I veneti sono attualmente terzultimi a soli 5 punti e vengono da una crisi profonda che li ha portati a 4 sconfitte consecutive. Certamente la sfida ai rossoneri non è delle più semplici, ma agli scaligeri servono punti.

Verona-Milan, precedenti e statistiche

  • Il Milan ha vinto cinque delle ultime sette sfide in Serie A TIM contro l’Hellas Verona (2N) e ha
    trovato il successo nelle ultime tre sfide contro i veneti in ordine di tempo: non vince quattro gare
  • di fila nel massimo torneo contro i gialloblu dal periodo 1978-1983.
    Hellas Verona e Milan non pareggiano al Bentegodi in Serie A TIM addirittura dall’1-1 del
    17/12/2000 (reti di Emiliano Bonazzoli e Massimo Ambrosini): nelle ultime otto in casa dei veneti
    tre successi dei padroni di casa e cinque rossoneri, inclusi gli ultimi tre in ordine di tempo.
  • Quattro sconfitte di fila per l’Hellas Verona in campionato: i veneti non collezionano cinque ko
    consecutivi in Serie A TIM dal maggio 2018 (sette in quel caso, stagione poi chiusa con la
    retrocessione della squadra allora allenata da Pecchia).
  • Il Milan è l’unica squadra imbattuta in trasferta in Serie A TIM nel 2022 (in 13 gare nove vittorie e
    quattro pareggi) e una delle tre squadre – tra quelle presenti sia nella stagione 2021/22 che in
    quella 2022/23 – imbattute fuori casa nei maggiori cinque campionati europei in questo anno
    solare (Barcellona e Manchester City le altre due).
  • In caso di vittoria a Verona, il Milan per la prima volta nella sua storia collezionerebbe almeno
    sette successi nelle prime 10 partite di un campionato di Serie A TIM per tre stagioni consecutive
    (nel 2020/21 otto vittorie nelle prime 10, nel 2021/22 nove vittorie nelle prime 10).
  • Il Milan è la squadra che ha collezionato più tiri in seguito a un recupero offensivo (20), più gol in
    seguito a un recupero offensivo (quattro) e anche più attacchi verticali diretti (28) in questo
    campionato.
  • L’Hellas Verona è una delle tre squadre – con Cremonese e Spezia – a non aver ancora mandato a
    segno centrocampisti in questo campionato; nel torneo 2021/22 i veneti misero a referto 21 reti
    con i centrocampisti, risultando la quinta formazione della Serie A TIM in questa statistica.

I possibili protagonisti

  • Milan Djuric – ancora a secco di reti in questa Serie A TIM – è andato a bersaglio nell’unica gara
    casalinga disputata contro i rossoneri nel massimo torneo: rete all’Arechi in Salernitana-Milan
    2-2 del 19 febbraio 2022 – l’attaccante bosniaco non ha ancora disputato una gara da titolare con
    la maglia dell’Hellas Verona in campionato.
  • Junior Messias ha partecipato attivamente ad almeno un gol in tutte e tre le sfide giocate in Serie
    A TIM contro l’Hellas Verona: rete all’andata e al ritorno con il Crotone nel torneo 2020/21, assist
    al Bentegodi nel match di maggio.
  • L’unica doppietta in Serie A TIM di Sandro Tonali è arrivata contro l’Hellas Verona nella sfida al
    Bentegodi dello scorso 8 maggio: quelle restano anche le sue ultime due reti in assoluto nella
    competizione (sei centri in totale).

Le probabili formazioni

VERONA (3-4-2-1): Montipò, Hien, Gunter, Cabal, Depaoli, Tameze, Veloso, Doig, Verdi, Hrustic, Henry. All.: Bocchetti.

MILAN (4-3-3): Tatarusanu, Theo Hernandez, Tomori, Gabbia, Kalulu, Krunic, Bennacer, Tonali, Leao, Giroud, Diaz. All.: Pioli.