Verso Euro 2020, si scrive Inghilterra si legge outsider

03/06/2021

08:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Copyright: xPaulxChestertonx

Il ruolo di outsider in una competizione è tanto “leggero”, in quanto meno pressante rispetto a quello di favorito, quanto delicato perchè la linea tra delusione e soddisfazione è dietro l’angolo. E questo ruolo ad Euro 2020 è senza dubbio dell’Inghilterra di Gareth Southgate.

IL CAMMINO VERSO EURO 2020

Un percorso quasi netto per gli inglesi, che hanno lasciato solo tre dei ventiquattro punti a disposizione, chiudendo il girone A al primo posto, davanti alla Repubblica Ceca. Letale in attacco, con trentasette reti messe a segno – ben dodici solo Harry Kane, capocannoniere delle qualificazioni – e solida in difesa, come dimostrano le sole sei reti incassate.

Copyright: Paul Chesterton

LA STORIA RECENTE E IL PALMARES

La prima parte del millennio ha visto l’Inghilterra impattare sempre contro il tabù quarti di finale, sia nei Mondiali che negli Europei. Il tabù è stato sfatato nell’ultima edizione del Campionato del Mondo, quando i Tre Leoni riuscirono a raggiungere le semifinali del torneo, ma vennero sconfitti dalla Croazia finalista, chiudendo poi al quarto posto.

L’unico trofeo presente nella bacheca inglese è il Mondiale casalingo vinto nel 1966.

onefootball.com/

I CALCIATORI

Southgate è riuscito a creare il giusto mix di giovani talenti e giocatori più esperti: ne è un esempio il reparto offensivo, composto da un animale di area di rigore come Harry Kane, supportato da giovani come Marcus RashfordJadon Sancho, senza dimenticare Raheem Sterling. Fondamentale è stato il recupero di Harry Maguire, baluardo difensivo che ha saltato la finale di Europa League con il suo Manchester United.

La lista completa dei convocati:

PORTIERI

Henderson, Johnstone, Pickford

DIFENSORI

Alexander-Arnold, Chilwell, Coady, James, Maguire, Mings, Shaw, Stones, Trippier, Walker

CENTROCAMPISTI

Bellingham, Henderson, Mount, Phillips, Rice

ATTACCANTI

Calvert-Lewin, Foden, Grealish, Kane, Rashford, Saka, Sancho, Sterling

IL GIRONE D

Il sorteggio è stato piuttosto benevolo con l’Inghilterra, che se la vedrà con la Croazia – in un remake della semifinale di Russia 2018 – la Scozia e la Repubblica Ceca, già incontrata nel girone di qualificazione. Gli inglesi giocheranno le loro partite in casa, in quel di Wembley, mentre l’altro stadio è l’Hampden Park di Glasgow.