Youri Tielemans, il nuovo faro di Martinez nel Belgio

Analisi e caratteristiche di Youri Tielemans, centrocampista belga classe 1997 del Leicester City.

22/07/2022

06:30

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by GEOFF CADDICK/AFP via Getty Images)

Youri Tielemans, il nuovo faro del Belgio

Nato a Sint-Pieters-Leeuw in Belgio il 7 maggio 1997, di origini congolesi, è un centrocampista centrale che può giocare sia come mediano o anche come trequartista in grado di utilizzare entrambi i piedi, senza particolari preferenze. È dotato inoltre di una buona tecnica di base, una grande visione di gioco e consapevolezza di ciò che accade intorno a lui.
All’età di 5 anni entra nel settore giovanile dell’Anderlecht, dove compie tutta la trafila, fino a giungere nell’orbita della prima squadra nel 2013, con cui esordisce il 28 luglio dello stesso anno, nel campionato professionistico belga, nella partita persa 2-3 contro il KSC Lokeren. In 4 stagioni con i Paars-wit, sono 185 le presenze condite da 35 reti.

Il 24 maggio 2017 viene acquistato per 26,2 milioni di euro dal Monaco, con cui firma un contratto quinquennale ma, dopo 65 apparizioni e 6 gol, il 31 gennaio 2019 passa al Leicester City, in uno scambio di prestiti con Adrien Silva. L’8 luglio 2019 viene ufficializzato il suo passaggio a titolo definitivo alle foxes per circa 40 milioni di sterline. Il 15 maggio 2021 segna il gol vittoria in finale di FA Cup contro il Chelsea portando il Leicester City a vincere per la prima volta la competizione. Con gli inglesi sono 144 le presenze e 24 le reti messe a segno.
Come riportato da calciotactics.it, Tielemans è il classico centrocampista completo. Potrebbe essere considerato un centrocampista “box to box” vista la capacità di inserimento e balistica.
Viene schierato in posizione centrale nel 3412 di Brendan Rodgers. Al suo fianco ultimamente sta giocando il centrocampista nigeriano Ndidi, i due sembrano una coppia ben assortita.

Le ampie abilità del belga lo rendono una risorsa importante sia per il Leicester che per la sua nazionale.
Tielemans è sempre stato un punto fermo della Nazionale Belga, sin dalle squadre giovanili. Con la nazionale maggiore ha avuto la possibilità di disputare la Coppa del Mondo del 2018 giocando 176′ complessivi contribuendo al terzo posto finale. Successivamente, Tielemans ha disputato anche la Nations League del 2018-19 con 349′ e la Nations League 2020-21 con ben 446′ e 2 reti.
Questo dimostra di come Tielemans sia ormai diventato il faro del centrocampo belga, il tecnico Martinez adotta un sistema di gioco simile a quello di Rodgers. Martinez utilizza infatti un 3-4-3, con De Bruyne-Hazard-Lukaku come trio offensivo, Tielemans e Dendoncker invece a gestire il reparto mediano, l’uscita della palla da dietro, e la progressione del gioco da un reparto all’altro del campo.

Correlati

23:45

14/08/2022

Intervenuto in conferenza stampa, Luca Gotti, tecnico dello Spezia, ha analizzato la vittoria ottenuta contro l’Empoli. Di...

Intervenuto in conferenza stampa, Luca Gotti, tecnico dello Spezia, ha analizzato la...

23:45

14/08/2022

23:37

14/08/2022

L’allenatore della Roma José Mourinho ha commentato in conferenza stampa la prima vittoria in campionato per 1-0 conto la...

L’allenatore della Roma José Mourinho ha commentato in conferenza stampa la...

23:37

14/08/2022

Calcio e...

Nato a Strumica il 27 luglio 1983. La carriera di Pandev si è spesa quasi interamente in Italia. Arrivato giovanissimo...

Nato a Strumica il 27 luglio 1983. La carriera di Pandev si è spesa quasi...

08:00

27/07/2022

08:30

26/07/2022

Il 26 luglio 2006 la FIGC si pronuncia in merito al titolo da assegnare nel campionato appena terminato e vinto sul campo dalla...

Il 26 luglio 2006 la FIGC si pronuncia in merito al titolo da assegnare nel...

08:30

26/07/2022