Accadde Oggi: il Pallone d’Oro a Paolo Rossi e Roberto Baggio

Il 23 dicembre sarà sempre ricordato, nella storia calcistica mondiale, come il giorno in cui Paolo Rossi e Roberto Baggio vinsero il Pallone d'Oro.

28/12/2021

08:30

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Il 28 dicembre è una data da cerchiare e ricordare nel calendario del calcio italiano. Per lungo tempo France Football, a fine anno, svelava il vincitore del Pallone d’Oro. Che, per due volte nello stesso giorno, ha premiato due italiani, due campioni diversi ma egualmente amati.

Il 28 dicembre 1982, con 115 punti, davanti a tutti si piazza Paolo Rossi, trascinatore ed eroe della Nazionale Campione del Mondo in Spagna. Dietro di lui, il francese Alain Giresse e il polacco Zibi Boniek, da qualche mese compagno di squadra di Rossi alla Juventus. Determinanti, ovviamente, furono le prestazioni in maglia Azzurra. Torna dalla squalifica per il calcio scommesse giusto in tempo per riassaporare il campo, e con le sue reti porta l’Italia sul tetto del mondo. Dopo un avvio stentato, segna una tripletta nel 3-2 al Brasile, le due reti con cui l’Italia supera la Polonia in semifinale, e la rete del vantaggio in finale contro la Germania.

LEGGI ANCHE: Bayern Monaco, Hoeness: “Lewandowski potrebbe fare il primo ministro”

Paolo Rossi con il Pallone d’Oro 1982

A Torino, la stagione successiva, ha difficoltà ad imporsi, la concorrenza è altissima, e Trapattoni lo usa spesso in un ruolo a lui poco congeniale. Grosso modo, quello che accadrà, qualche anno dopo, ad un talento decisamente più cristallino, ma incapace di diventare protagonista assoluto. Il suo nome è Roberto Baggio, forse, con Paolo Rossi, il campione più amato. Giocatore diverso, numero dieci di pura fantasia e intuito, sboccia alla Fiorentina e diventa grande nella Juventus, imponendosi come uno dei giocatori più forti al mondo.

Tanto che il 28 dicembre 1993, la giuria di France Football non ha grossi dubbi: con 142 punti si aggiudica il Pallone d’Oro, davanti a Dennis Bergkamp e a Eric Cantona. In quella stagione, Roberto Baggio aveva vinto da protagonista la Coppa Uefa, segnando una doppietta nella finale di andata contro il Borussia Dortmund. L’estate successiva, è quella del Mondiale di Usa ’94. Roberto Baggio trascina l’Italia fino alla finale, calciando alle stelle l’ultimo rigore degli azzurri nella lotteria della finale contro il Brasile.

Correlati

Secondo quanto riportato dal quotidiano Il Messaggero, l’Hull City sembrerebbe interessato all’acquisto del...

Secondo quanto riportato dal quotidiano Il Messaggero, l’Hull City sembrerebbe...

22:20

27/12/2021

22:18

27/12/2021

Secondo quanto riporta Sportmediaset, le visite mediche del neo acquisto dell’Atalanta Jeremie Boga sono state fisate per...

Secondo quanto riporta Sportmediaset, le visite mediche del neo acquisto...

22:18

27/12/2021

Calcio e...

08:30

26/06/2022

Una delle più classiche storie di Cenerentola legate al mondo del calcio si verifica il 26 giugno del 1992. In quel giorno la...

Una delle più classiche storie di Cenerentola legate al mondo del calcio si...

08:30

26/06/2022

08:00

26/06/2022

Certi nomi lasciano un’impronta indelebile nella storia. Si parlerà di loro per sempre, in un omaggio perpetuo che –...

Certi nomi lasciano un’impronta indelebile nella storia. Si parlerà di loro...

08:00

26/06/2022