Atalanta, Gasperini: “Finale di stagione senza Zapata. Non è tempo di mercato”

Le dichiarazioni del tecnico dell'Atalanta Gian Piero Gasperini alla vigilia della gara di Europa League contro il Bayer Leverkusen.

09/03/2022

13:48

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Ritorna l’Europa League per l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. I bergamaschi in campionato stanno vivendo un momento complicato. La doppia gara di coppa contro i tedeschi del Bayer Leverkusen potrebbe ridare nuova linfa in vista del finale di stagione. L’andata degli ottavi di finale è in programma domani alle 21:00 al Gewiss Stadium. Alla vigilia della gara, ai microfoni di Sky Sport ha parlato il tecnico dell’Atalanta Gasperini. Ecco le sue dichiarazioni.

Atalanta, le dichiarazioni di Gasperini

“Stiamo bene ma è chiaro che si può sempre migliorare. Domani affrontiamo una squadra forte. L’Europa League è una manifestazione importante soprattutto in questa fase. Noi cercheremo di fare del nostro meglio”.

“Non siamo continui ultimamente. Posso dire anche che è un periodo un pò sfortunato. Basti pensare agli infortuni e a tutto ciò che ci è successo negli ultimi due mesi. In campionato però siamo sempre lì, in una posizione molto buona in classifica e speriamo in risultati migliori”.

“Il Bayer Leverkusen è tra gli avversari peggiori che potevano capitarci, è una squadra forte: hanno giovani di talento, molto veloci. Sarà una qualificazione molto difficile, dobbiamo fare molto bene per superare il turno”.

“Per quanto riguarda Muriel, non tutte le stagioni sono uguali. Ha avuto qualche infortunio che l’ha condizionato, ma la stagione non è finita, mancano ancora due mesi abbondanti che poi sono anche i più importanti”.

“Zapata non credo abbia possibilità di recuperare per questo finale di stagione. Detto ciò, il colombiano è uno solo, non è una squadra intera. La squadra è pronta per disputare al meglio il finale di stagione”.

“Fernando dello Shakhtar? Sappiamo che si è aperta questa finestra di mercato a causa di tutto ciò che sta accadendo in Ucraina. Io posso soltanto dire che il mercato va fatto a tempo debito o a giugno o a gennaio, non adesso”.

“L’Europa League è una competizione che man mano che va avanti diventa molto prestigiosa, il valore delle squadre si alza notevolmente. Ce la giocheremo, per noi l’obiettivo è sempre incontrare queste squadre e uscirne migliori”.

“Infine, spero che l’Atalanta con questa nuova organizzazione possa avere sempre le condizioni migliori per rimanere dov’è o fare anche meglio. Questa stagione ora entra nella sua fase decisiva, come si dice quando si va in bicicletta: ‘Allacciamo i cinturini e speriamo di fare una bella volata’.