Atalanta, prima nel girone di Champions ma il cammino è tortuoso

Con la vittoria contro lo Young Boys, l'Atalanta si piazza in testa al proprio girone di Champions League. Cammino ancora lungo: manca il doppio scontro con lo United.

30/09/2021

15:20

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

xFrancescoxScaccianocex

L’Atalanta chiude la seconda giornata di Champions League con una vittoria di misura sullo Young Boys. I tre punti li regala Pessina, che fa saltare la Dea in testa alla classifica del girone F.

Il percorso dell’Atalanta in Champions League

Solo due partite giocate, ma tante cose da dire. L’Atalanta inizia il suo cammino in coppa con un brusco pareggio in casa del Villareal. Gli spagnoli fermano gli orobici sul 2-2, al termine di un match ricco di emozioni e ribaltamenti di fronte. La seconda gara, giocata mercoledì 29 settembre, ha visto l’Atalanta trionfare davanti al proprio pubblico contro lo Young Boys. La decide Pessina, al termine di una partita dominata dagli uomini di Gasperini. Vittoria di misura per 1-0 che vale la testa del girone F.

LEGGI ANCHE: Champions: disfatta Barça, il Bayern ne fa cinque. Ronaldo salva l’United

La situazione nel girone

Il girone F vede l’Atalanta al primo posto con quattro punti, frutto di un pareggio ed una vittoria. Subito dietro si trova lo Young Boys, a tre punti, sconfitto dalla Dea ma capace di piegare lo United di Ronaldo. Insegue il Manchester United, anch’esso con tre punti in classifica, ma indietro negli scontri diretti. Ultimo posto per il Villareal, che ha conquistato solo un punto grazie al pareggio con l’Atalanta.

Atalanta, un po’ di dati

Per l’Atalanta i gol fatti fino ad ora in Champions League sono tre, mentre quelli subiti due. Come sempre la fase offensiva dei bergamaschi funziona benissimo. In due partite ben 21 tiri effettuati, con una precisione del 52%, migliorabile. Oltre a ciò detiene il 58% di possesso palla medio (miglior dato del girone), e l’83% di precisione passaggi.

Le prospettive di qualificazione: occhio al doppio scontro con lo United

Tanta positività ma occhi aperti ed orecchie drizzate, il girone è tutt’altro che passato. Ad ora l’Atalanta si trova al primo posto, è vero, ma manca ancora il doppio scontro con il Manchester United, la favorita del gruppo F. Gli uomini di Gasperini incontreranno la squadra di Ronaldo ben due volte consecutive, il 20 ottobre, ed il 2 novembre. Ci sarà poi l’insidioso match in casa dello Young Boys il 23 novembre, per poi chiudere con la sfida interna contro il Villareal.

Sarà importante non perdere troppi punti nei due match contro lo United, che potrebbe complicare non poco la prospettiva di qualificazione della Dea. Attenzione, perché l’Atalanta solo tre giorni prima della seconda sfida coi Reds, avrà l’importante impegno di campionato con la Lazio. Le variabili per fare bene ci sono, ma le insidie e gli impegni sono tanti. Sarà fondamentale la gestione delle energie fisiche e mentali per evitare passi falsi.