Atletico Madrid, Simeone: “Rispetto il Milan, ma vogliamo passare”

Atletico Madrid, Simeone: "Sapevamo che era un girone complicato, ma vogliamo raggiungere l'obiettivo".

23/11/2021

20:40

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Aitor Alcalde, Onefootball.com)

L’allenatore dell’Atletico Madrid Diego Pablo Simeone ha presentato in conferenza stampa il match di domani sera contro il Milan, in programma al Wanda Metropolitano e valido per la 5° giornata della fase a gironi di UEFA Champions League.

Queste le parole del tecnico dei Colchoneros riportate da TMW: “Cercheremo di giocare a seconda di quello che chiederà la partita. Dipende dalla formazione ma anche come si sviluppa il match“.

LEGGI ANCHE: Milan, Pioli: “Dovremo fare una prestazione al 100%”

Abbiamo una squadra molto importante. De Paul sta bene, Lemar ha appena recuperato da un infortunio, ma ha giocato bene nell’ultima di campionato. A San Siro abbiamo sofferto all’inizio, con tanto pressing del Milan. Domani, se giocheranno allo stesso modo dovremmo essere bravi a colpire negli spazi“.

Abbiamo giocato tante partite importanti negli anni, domani è una partita fondamentale ma come lo sono tutte in Champions League. Dal momento del sorteggio sapevamo che sarebbe andata in un certo modo Rispettiamo il rivale ma vogliamo raggiungere gli ottavi. Tutte le partite sono importanti e vanno affrontate col massimo impegno“.

Le assenze in difesa pesano tanto ma non solo per il reparto, ma anche per la costruzione bassa della squadra. Domani cercheremo di dare il massimo per coprire questa lacuna. Domani torna Savic, un giocatore che ci dà forza e sicurezza. Quello che serve alla squadra“.

Joao Felix ha sicuramente vissuto periodi migliori di questo. Aveva recuperato bene dal precedente stop, ma poi ha subito un altro colpo e si è dovuto rifermare“.

“é difficile fare paragoni con altre annate e altri gironi. Noi vogliamo andare agli ottavi di finale, anche in passato abbiamo dovuto affrontare situazioni complicate“.

Le polemiche arbitrali capitano in ogni partita, ci si può fare poco. Ci sono sempre critiche, episodi pro e contro di te. Non c’è nulla di nuovo in questo“.