Benfica, Joao Mario: “Juventus? Sono fortissimi”

L'ex Inter conosce bene i bianconeri: "Sono un gigante in Europa, vorranno fare bene contro di noi. La squadra crede in Schmidt".

13/09/2022

20:15

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by PATRICIA DE MELO MOREIRA/AFP via Getty Images)

Joao Mario è uno dei trascinatori del Benfica di questo inizio di stagione. Sono già 4 i gol, con 4 assist messi a referto in tutte le competizioni finora. E l’ex Inter conosce bene la Juventus.

Benfica, Joao Mario: “Ci aspettiamo una tipica squadra italiana”

Il Benfica ha cominciato la stagione in maniera ottimale. E Joao Mario è uno dei protagonisti. L’ex Inter è protagonista della conferenza stampa di presentazione della sfida con la Juventus: “La Juventus gioca in casa, non vive il momento migliore. Vorranno dare una grande risposta contro di noi, sono fortissimi, pieni di grandi giocatori, hanno giocatori importanti, di livello internazionale. Ci aspettiamo una squadra tipica italiana, tatticamente forte e competente, dovremo fare del nostro meglio“. I bianconeri sono un po’ in difficoltà: “Sappiamo bene la dimensione della Juventus, so cosa significhi questo club. Giochiamo contro un gigante in Europa, non penso che il momento delle due squadre possa fare la differenza. Però la motivazione è fortissima“.

Con Schmidt il Benfica vola: “Dal nostro punto di vista la preparazione è stata importante, è arrivato un tecnico straniero, le vittorie ci danno fiducia e la squadra crede molto in quello che propone il mister. Fa la differenza in questa stagione, le cose vanno bene ma sappiamo di essere all’inizio“. Sul girone di Champions League: “Sono stato sorpreso dal Maccabi Haifa, non lo conoscevamo: pensiamo che il PSG sia superiore a tutti ma non dobbiamo sottovalutare nessuno“.

Infine, ancora sulla Juventus: “Ai miei compagni non devo dire niente, tutti conoscono la Juventus. Da quando sono arrivato qui era la squadra più forte, tutti lo conoscono, ha grandi giocatori, non devo dire niente. Tutti la conoscono, è una partita di Champions e dobbiamo stare a grande livello per andare avanti“.