Bodoe/Glimt: i giallo-neri di Norvegia

24/09/2020

09:00

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

Esultanza - Foto Bodoe Twitter

Dopo la prima vittoria in campionato (2-0 contro il Bologna), il Milan si prepara ad affrontare il secondo dei tre turni di qualificazione previsti per raggiungere i gironi di Europa League, un obiettivo da non sbagliare. Avversario dei rossoneri i norvegesi del Bodoe/Glimt, nel match che si disputerà giovedì alle 20.30, allo stadio San Siro. Match casalingo per i rossoneri, dopo la trasferta irlandese contro lo Shamrock. Ma vediamo di conoscere meglio i prossimi avversari dei rossoneri.

Una squadra certamente meno conosciuta rispetto al colosso Rosenborg, ma non per questo da sottovalutare. I precedenti sorridono alle squadre italiane, visto che i norvegesi sono stati eliminati in ben 3 occasioni, per mano di Napoli, Inter e Sampdoria. Bodoe in questo momento primo nel campionato norvegese, a +16 sul Molde. Sono già 18 i match disputati, con una media di 3,6 gol a partita. La condizione atletica dei norvegesi sarà certamente migliore rispetto a quella del Milan, altro punto critico di questo turno.

Il Bodoe fra l’altro è una squadra giovanissima (23 anni di media), altro punto a favore dei norvegesi, che saranno ben pronti a reggere la fatica. Un club nato nel 1916, il cui doppio nome deriva dalla città di Bodø, e dall’associazione alla denominazione originaria Glimt. L’uomo più pericoloso è Philip Zinckernagel, ala destra che ha già segnato 16 gol tra campionato e preliminari. Stessi numeri in realtà anche per un altro giocatore, Jens Petter Hauge, esterno d’attacco sinistro. Attenzione dunque alle fasce laterali. Al centro dell’attacco troviamo la punta centrale Kasper Junker, attualmente a quota 11 gol siglati.

A centrocampo troviamo un altro giocatore a cui prestare attenzione, Ulrik Saltnes, centrocampista che era vicino ad abbandonare il calcio, mentre ora è un titolare inamovibile, dati i suoi 8 gol e 12 assist. Il modulo principale del tecnico Kjetil Knutsen è un classico 4-3-3, ma molto votato all’attacco e incentrato sulla pressione collettiva e contropiede. Bodoe reduce dalle vittorie su Kauno Zalgiris e Zalgiris, battuti rispettivamente 6-1 e 3-1.