Calcio estero, disastro in Indonesia: quasi 200 morti in degli scontri post partita

Calcio estero, tragedia in Indonesia: 182 vittime durante gli scontri avvenuti nel post partita del match tra Arema e Persebaya.

02/10/2022

10:06

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by STR, Onefootball.com)

Secondo quanto riportato dall’emittente BBC, continua a salire il bilancio delle vittime della tragedia avvenuta ieri sera a Malang, in Indonesia allo stadio Kanjuruhan.

calcio estero
(Photo by PUTRI, Onefootball.com)

Calcio estero, tragedia in Indonesia. 182 morti dopo scontri avvenuti al termine di un match di campionato

Sarebbero 182 le vittime degli scontri avvenuti nel post partita del match tra gli Arema FC e il Persebaya Surabaya. I tifosi dei primi (sconfitti per 3-2), hanno infatti fatto invasione di campo al fischio finale, scatenando l’inferno.

Queste le prime parole del capo della polizia Nico Afinta sulla dinamica degli scontri:

sono morte circa 127 persone, di cui due agenti. Trentaquattro persone sono decedute all’interno dello stadio mentre le altre in ospedale”. 

Gli agenti allo stadio hanno utilizzato i lacrimogeni per provare a disperdere la folla e fermare la furia dei tifosi, mentre si assisteva ad assurde scene di persone calpestate e che tentavano la fuga dall’impianto.

Il Presidente dell’Indonesia Joko Wikodo, ha chiesto di annullare tutte le partite del campionato, fino a che le indagini non saranno terminate e verrà chiarita la responsabilità sul sistema di sicurezza dello stadio e sul perchè sia potuta accadere una tragedia simile.

Calcio Estero

08:00

26/11/2022

Il 26 novembre 1990, a Manchester, nasce Danny Welbeck. Fisico e veloce, a quindici anni entra nelle giovanili dello United, che...

Il 26 novembre 1990, a Manchester, nasce Danny Welbeck. Fisico e veloce, a quindici...

08:00

26/11/2022

13:30

25/11/2022

Christophe Galtier segue con calma i Mondiali di Qatar 2022. Dopo l’approdo al Paris Saint-Germain a luglio, il tecnico...

Christophe Galtier segue con calma i Mondiali di Qatar 2022. Dopo l’approdo al...

13:30

25/11/2022