Connect with us

Calciomercato Italia

Calciomercato Roma, dilemma Lukaku: il belga floppa ancora. Cosa fare a giugno?

Published

on

Calciomercato Roma

Calciomercato Roma – In casa giallorossa ci si interroga sul futuro di Romelu Lukaku, anche ieri deludente nel big match contro l’Inter. Cosa fare a giugno?

Calciomercato Roma, dilemma Lukaku: addio a giugno? La situazione

Tnuram Lukaku

(Photo by Filippo Monteforte, Gettyimages) calcioinpillole.com

La Roma ha acquistato Lukaku sul finire della scorsa estate in prestito secco oneroso (7 milioni di euro più uno di bonus) dal Chelsea elargendo al gigante belga uno stipendio da 7.5 milioni di euro, bonus inclusi.

Come riferisce Il Messaggero, il futuro ad oggi è un rebus: vero che complessivamente il rendimento di Lukaku è di alto livello visti i 16 gol realizzati finora in tutte le competizioni ma pesa lo score negli sconti diretti, col belga che finora ha segnato solo al Napoli e alla Fiorentina, ma soprattutto i soli 2 gol nelle ultime 9 partite.

La sensazione è che Lukaku mal si sposa col gioco palla a terra importato da Daniele De Rossi che pur lo elogia continuamente ai microfoni dei giornalisti. Paradossalmente Lukaku ad oggi sembra aver patito tatticamente l’addio di Mourinho.

Difficile ipotizzare oggi il riscatto della Roma. I giallorossi, e tutte le squadre interessate, possono acquistare Lukaku a titolo definitivo in estate versando al Chelsea, con il quale l’ex Inter ha un contratto fino al 30 giugno del 2026, la clausola rescissoria da 43 milioni di euro stabilita al momento del trasferimento a Trigoria.

C’è l’Arabia nel futuro di Lukaku?

lukaku

Photo by Getty Images

Come riferisce il noto quotidiano romano, nel futuro di Lukaku, prossimo ai 31 anni, potrebbe esserci a questo punto l’Arabia Saudita, campionato che lo aveva cercato già la scorsa estate e per il quale il belga ultimamente è tornato a spendere parole di apprezzamento.

Da tenere in considerazione anche il futuro di Antonio Conte: il tecnico potrebbe decidere di puntare su Big Rom nella sua nuova avventura in panchina. I prossimi mesi saranno decisivi per il belga.