Cessione Donnarumma: il futuro al PSG in bilico, il ritorno in Italia un’opzione

La cessione di Donnarumma è un'opzione viva per il PSG, visto il dualismo con Navas. La Juventus, in Italia, sembra l'unica strada percorribile.

22/04/2022

10:45

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

PUBLICATIONxNOTxINxFRAxITAxBEL

Nel futuro di Gianluigi Donnarruma potrebbe esserci la cessione. Dopo appena una stagione trascorsa al PSG con pochi alti e molti bassi, il dualismo con Keylor Navas è scemato in una vera competizione che non ha aiutato la crescita del portiere della nostra Nazionale. Il tecnico Pochettino non ha gestito alla grande questa situazione, ma neanche Gigio è riuscito a stare tranquillo gestendo la troppa pressione velata attorno al suo nome, soprattutto dopo la vittoria dell’Europeo da grande protagonista.

Pochettino Donnarumma
(Photo by David Ramos, Onefootball.com)

Cessione Donnarumma: il PSG è lontano, la Juventus opzione concreta

Come riportato da Il Corriere della Sera, la permanenza di Gianluigi Donnarumma al PSG è lontana. Le dichiarazioni di Keylor Navas hanno dato un out out alla dirigenza parigina che in estate dovrà scegliere se puntare sull’esperienza del portiere costaricense o sulla prospettiva di Gigio. La prima stagione in Francia di Donnarumma è stata dettata da molti bassi, con lo spettro dello svarione al Bernabeu contro il Real Madrid. Nella prossima estate ci potrebbe essere la cessione del portierone della Nazionale: le ipotesi potrebbero portare pure al prestito in Italia.

LEGGI ANCHE: Liga, l’Athletic Bilbao espugna Cadice: finisce 2-3

Nella testa di Gigio la Serie A non è mai andata via e l’addio scottante con il Milan non ha aiutato per la crescita di Donnarumma. Il futuro potrebbe essere ancora in Italia: da scartare, secondo il Corriere della Sera, l’ipotesi del ritorno in rossonero. La pista che potrebbe diventare calda porta alla Juventus, che in estate potrebbe tentare un vero e proprio affondo su Donnarumma. Tanto dipenderà dalla volontà di Massimiliano Allegri che nella scorsa estate preferì dare fiducia a Szczesny.