Coppa Italia, Sacchi: “Match molto italiano, Juventus deludente”

Arrigo Sacchi ha analizzato la finale di Coppa Italia, disputatasi ieri sera fra Inter e Juventus.

12/05/2022

11:20

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

L’ex tecnico del Milan e della Nazionale italiana, Arrigo Sacchi, ha parlato della finale di Coppa Italia tra le pagine della Gazzetta dello Sport. Ecco le sue parole, estratte direttamente dalla Rosea.

(Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Coppa Italia, le parole di Sacchi alla Gazzetta

Sulla partita
«La partita è stata vivace, grazie anche all’immediato vantaggio dell’Inter. Poi è stato come andare sulle montagne russe: la Juve rimonta, l’Inter salta fuori di nuovo, pareggia e ribalta tutto. Il pubblico non si è annoiato e questo è importante».

LEGGI ANCHE: Atletico Madrid, dialoghi con il Verona per Giovanni Simeone

Sulla vittoria dell’Inter
«Ai supplementari poteva vincere una o l’altra, sono sincero. Hanno deciso gli episodi che sono stati a favore dell’Inter. E’ stata una sfida molto italiana. La rete di Barella? Un’esecuzione stupenda. Lì mi aspettavo che i nerazzurri spingessero sull’acceleratore e invece si sono messi dietro. Il solito vizio italiano. Ma io dico: se c’è un momento buono per finire l’avversario ,è proprio dopo che hai appena segnato un gol. Perché, anziché attaccare, si pensa a difendere?». 

Una sfida “Italiana”
«Contropiedi da una parte e dall’altra, rapidi capovolgimenti, assembramenti attorno all’arbitro, proteste. Ecco, qui vorrei aprire una parentesi: anche se la partita è importante, certe scene non si possono vedere. Ci vogliono sempre educazione e rispetto. Invece l’arbitro ha fatto una fatica tremenda per tenere a bada tutti, anche quelli della panchina. Non si fa così»

Sull’atteggiamento della Juve dopo il vantaggio
«Sono passati a cinque in difesa, e hanno pensato solo a difendere senza mai attaccare l’Inter negli spazi. Domanda: vi sembra logico portarvi il nemico in casa? Io credo che sia più efficace tenerlo lontano. Però si vede che in Italia non abbiamo ancora capito questa teoria, visto che molte squadre ancora si comportano in questo modo…».

Correlati

Il Manchester United si prepara ad accogliere la nuova era targata Erik Ten Hag, e per farlo vorrebbe regalare all’tecnico...

Il Manchester United si prepara ad accogliere la nuova era targata Erik Ten Hag, e...

10:00

12/05/2022

09:40

12/05/2022

La Roma, nelle ultime ore, ha comunicato la volontà di uscire dalla borsa. Il club, dopo averci già provato altre volte, ha...

La Roma, nelle ultime ore, ha comunicato la volontà di uscire dalla borsa. Il club,...

09:40

12/05/2022