Cremonese, Braida: “Fagioli? Ormai si è preso la Juve, ha talento”

Il dirigente della Cremonese, Ariedo Braida, ha parlato a Radio24 dell'andamento della stagione e di Fagioli.

15/11/2022

23:16

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Il dirigente della Cremonese, Ariedo Braida, ha parlato ai microfoni di Radio24 dell’andamento della squadra in questa prima parte di stagione, soffermandosi in particolar modo su quanto la squadra di Alvini si sia impegnata ed abbia onorato la competizione. L’ex Milan ha anche parlato del giovane Fagioli, che sta vivendo un periodo meraviglioso tra le file della Juventus.

Tra i tanti temi toccati nell’intervento non poteva mancare una parentesi sul club rossonero, ritenuto da Braida in grado di tornare grandissimo grazie a Pioli e Maldini. In ultima analisi anche due battute sul Mondiale alle porte, in cui si è lasciato andare a qualche piccolo retroscena su Tite. Ecco le sue dichiarazioni, riportate dalla redazione di TMW.

LEGGI ANCHE: Sampdoria, lo sceicco Al Thani conferma l’interesse per il club

(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Cremonese, le parole di Braida sul percorso della squadra e Fagioli

Sulla crescita di Fagioli alla Juventus
“Fagioli ha qualità da giocatore vero, ha tecnica e visione. Ora ha preso la titolarità nella Juve e non la perderà perché ha talento”.

La stagione della Cremonese?
“Abbiamo sempre onorato tutte le partite fatte in questa prima parte di campionato, ma era un gruppo eterogeneo, ci è voluto un po’ per amalgamare. Abbiamo bisogno di migliorare la squadra nella qualità, speriamo di riuscirci in questo periodo”.

(Photo by Stefano Guidi/Getty Images)

Il Milan l’ha sorpresa?
“A volte le difficoltà creano condizioni per fare cose positive, il Milan è riuscito con Maldini e Pioli che si è guadagnato tutto sul campo. Il passato del Milan è una grande storia, ora il Milan è diverso, ma la storia aiuterà il Milan a diventare grandissimo”.

Per chi tifa al Mondiale?
“Son stato 5 anni a Barcellona, vedere giocare Messi è strepitoso. Ha una magia, vede dove altri non vedono. Vedo bene Argentina, Francia. Il Brasile è sempre il Brasile, allenatore bravo, mantovano d’origine, l’ho portato a vedere Ancelotti”.

Correlati

22:30

15/11/2022

Brutte notizie per la Francia di Deschamps che rischia di perdere il talento Christopher Nkunku. L’attaccante del Lipsia,...

Brutte notizie per la Francia di Deschamps che rischia di perdere il talento...

22:30

15/11/2022

La partita di Europa League fra Juventus e Nantes è destinata a perdere una parte di pubblico. Come riportato da TMW, la UEFA...

La partita di Europa League fra Juventus e Nantes è destinata a perdere una parte...

22:10

15/11/2022

Serie A

17:04

26/11/2022

È polemica tra l’Hellas Verona e l’Aiac dopo l’arrivo di Bocchetti sulla panchina scaligera.  Queste le parole...

È polemica tra l’Hellas Verona e l’Aiac dopo l’arrivo di Bocchetti...

17:04

26/11/2022

16:49

26/11/2022

James Pallotta potrebbe tornare in Serie A: il come sarebbe attraverso la cessione della Sampdoria. Il fondo anglo-americano con...

James Pallotta potrebbe tornare in Serie A: il come sarebbe attraverso la cessione...

16:49

26/11/2022