De Roon, lealtà social dopo l’intervento su Cuadrado

17/12/2020

12:27

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

OneFootball - (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Il match disputatosi ieri, tra Juventus e Atalanta, è terminato 1-1. Alcuni episodi della partita, hanno fatto parlare l’opinione pubblica. Dal rigore fallito da Ronaldo, all’errore clamoroso di Morata a porta praticamente sguarnita. Un altro frammento del match che, inevitabilmente, ha aumentato la ridondanza del “chiacchiericcio”, è stato il duro intervento di De Roon su Juan Cuadrado.

Il giocatore, al 51° minuto, è entrato duramente sull’avversario colombiano. L’entrata, inevitabilmente, poteva essere passibile di cartellino rosso ma, l’arbitro Doveri, ha optato per il giallo. La scelta ha fatto discutere i tifosi. Su Twitter, il Marten De Roon ha avuto un “confronto”, con un tifoso della Juventus. Il supporter lo ha accusato: “Buona performance, ma andavi espulso per quel tackle su Cuadrado”.

Marten De Roon, senza giri di parole, ha riconosciuto il suo errore scusandosi per l’accaduto su Cuadrado: “Agree. I was too late and it was too hard. But I hope it’s clear that it was never my intention. Apologies to Cuadrado”. In italiano: “Sono d’accordo, ero in ritardo e troppo duro. Ma spero sia chiaro che non era mia intenzione, chiedo scusa a Cuadrado”.

Un grande gesto di lealtà. Assunzione di responsabilità e scuse, non da poco. Gli uomini sbagliano, i grandi uomini ammettono di aver sbagliato.