Fiorentina, ag. Torreira: “Hanno chiesto ulteriore sconto su stipendio e riscatto”

Le dichiarazioni dell'agente di Lucas Torreira sul dietrofront della Fiorentina circa il riscatto dell'uruguaiano dall'Arsenal.

22/05/2022

15:20

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Lucas Torreira e la Fiorentina sembravano un connubio perfetto, vista la stagione del 26enne uruguaiano nel club toscano. L’accordo con l’Arsenal non sembrava essere un problema, ma negli ultimi giorni c’è stato un clamoroso dietrofront da parte della dirigenza Viola, come testimoniato dall’agente del calciatore, Pablo Bentancur, intervistato in esclusiva da Fiorentinanews.com: “Il problema di base è che Lucas all’Arsenal guadagnava un ingaggio più alto di quello che ha preso a Firenze”. L’uruguaiano, infatti, in Inghilterra prendeva circa 3,2 milioni di euro, pertanto si era già ridotto lo stipendio per vestire la maglia della Fiorentina.

Fiorentina, le dichiarazioni dell’agente di Torreira

Sull’accordo delle parti nel prestito dall’Arsenal:  “Quando concordammo il prestito da 1,5 milioni con l’Arsenal l’estate scorsa, ottenni dal club inglese la possibilità che la Fiorentina non pagasse quei soldi se Lucas avesse giocato almeno 25 partite (è arrivato a 31, dunque il suo prestito è costato 0 alla società viola ndr). Con questa opzione abbiamo fissato il diritto di riscatto a 15 milioni, pagabili in 6 rate da 2,5 entro il 2025″.

Sui possibili problemi legati all’ingaggio: “Avevamo concordato un ingaggio con la Fiorentina per le stagioni a venire da 2,7 milioni netti all’anno. La Fiorentina però ora voleva abbassare sia lo stipendio che il costo del cartellino. Non abbiamo potuto accettare noi e non ha accettato neanche l’Arsenal. Ora Lucas ha un contratto con i Gunners fino al 30 giugno 2023″. Queste le dichiarazioni dell’agente di  Torreira sul mancato riscatto da parte della Fiorentina.