Fiorentina, Italiano: “La Conference ci ha tolto tante energie”

Le dichiarazioni del tecnico della Fiorentina Vincenzo Italiano a margine della premiazione della 43a edizione del Torneo Nereo Rocco.

22/09/2022

20:24

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

L’allenatore della Fiorentina Vincenzo Italiano ha parlato ai giornalisti presenti a margine della premiazione della 43ª edizione del Torneo Nereo Rocco. Di seguito ecco le dichiarazioni del tecnico dei toscani raccolte e riportate dai colleghi di Tuttomercatoweb.

Italiano
(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Fiorentina, Italiano: “In campionato meritavamo qualche punto in più”

 “Siamo tornati a vincere ed è un successo meritato, abbiamo fatto quello che richiedeva il momento. Il premio? È un riconoscimento stupendo, ringrazio chi ha grande stima in me”.

La duttilità il segreto dell’ultimo successo?
“Ho sempre detto che le informazioni migliori le danno i calciatori: in questo momento avevamo bisogno di dare supporto al nostro attaccante, anche perché l’avversario richiedeva qualche modifica e il risultato è stato importante. I calciatori si sanno adattare e io devo essere in grado di metterli a proprio agio”.

In cosa Vincenzo Italiano deve ancora migliorare?
“Si migliora giorno dopo giorno, specie quando arrivano giocatori nuovi con caratteristiche diverse e nuovi caratteri. Anche chi è molto più esperto di me sa che questa è la verità. Io sono uno di quelli che deve sempre ricercare il massimo”.

Quanto le aspettava queste due settimane per lavorare sul gruppo?
“Mancheranno otto nazionali e lavoreremo con gli altri e tanti ragazzi della Primavera, anche in ottica prossimo avversario. Sono giorni che abbiamo sfruttato per recuperare e abbiamo concesso qualche giorno in più di pausa ai ragazzi perché arrivavamo da un tour de force incredibile. Ce ne aspetta un altro ma in questi dieci-dodici giorni cercheremo di approfondire qualche aspetto che porterà qualche risultato diverso dal punto di vista dell’attenzione da parte dei ragazzi”.

È come se fossero due mini-campionati prima e dopo la sosta. Cosa dovete fare per migliorare?
“Come dicevo prima, il primo tour de force è andato e siamo la squadra che ha giocato più partite di tutte. Quel playoff ci ha tolto tanta concentrazione perché tutti volevamo superare il turno e ci siamo concentrati su quello. In campionato potevamo avere qualche punto in più, lo meritavamo e cercheremo di andarcelo a riprendere. In alcune gare in campionato meritavamo di più”.

Pioli ha vinto il premio come sportivo dell’anno:
“Complimenti stratosferici al mister per quello che sta facendo. Ha vinto un campionato con una squadra che ha espresso un grande calcio, bellissimo da vedere, complimenti a lui. È un allenatore che riesce a far rendere chiunque, complimenti a lui”.

Jovic e Amrabat come stanno?
“Erano acciaccati entrambi, cercheranno di recuperare, erano cose lievi niente di preoccupante”.

Gli attaccanti come stanno? Abbiamo visto la soluzione del terzo centravanti, la potremo rivedere?
“Credo che questa è stata una soluzione in base a quello che propone l’avversario. Avevamo bisogno di caratteristiche diverse che avevamo messo in campo ultimamente. Vedremo più avanti, in questa situazioni dobbiamo cercare il meglio. La soluzione è stata vincente, vedremo per le prossime partite. Stiamo faticando tutti a fare gol, devono lavorare”.

Serie A

19:19

03/10/2022

Il prossimo 17 ottobre si rinnova l’appuntamento annuale con il Gran Galà del Calcio, evento in cui vengono premiati tutti...

Il prossimo 17 ottobre si rinnova l’appuntamento annuale con il Gran Galà del...

19:19

03/10/2022

18:44

03/10/2022

La Sampdoria sta vivendo certamente un momento nero dal punto di vista dei risultati, tanto che negli ultimi giorni è arrivato...

La Sampdoria sta vivendo certamente un momento nero dal punto di vista dei...

18:44

03/10/2022