Juventus, esonero di Allegri? Tecnicamente ok, per le finanze un disastro

Juventus, il dilemma sull'esonero di Allegri. Finanziariamente sarebbe un disastro, ma la perdita sul futuro rischia di essere più grande.

22/09/2022

20:40

• Tempo di lettura: 3 minuti

Tempo di lettura: 3 minuti

(Photo by Stefano Guidi, Onefootball.com)

La Serie A è ferma per la sosta per le Nazionali, ma i rumours sulle vicende dei club italiani non si fermano. A tenere banco è sicuramente la situazione in Casa Juventus e soprattutto quella legata al possibile esonero di Massimiliano Allegri.

Allegri esonero
(Photo by VINCENZO PINTO, Onefootball.com)

Juventus, l’esonero di Allegri quanto costa? Circa 60 milioni, ma i bianconeri potrebbero perdere molto di più

La stagione dei bianconeri non è partita alla grandissima ed ha subito poi uno sprofondo negli ultimi dieci giorni. Prima il pareggio (con fiumi di polemiche per un macroscopico errore del VAR a sfavore della Juve) contro la Salernitana e poi il doppio KO consecutivo con il Benfica in Champions e la caduta contro il Monza in campionato, nella gara prima della pausa.

LEGGI ANCHE: In prima pagina: i quotidiani in edicola oggi, 22 settembre 2022

Ad essere andato accusa primariamente sotto accusa è stato ovviamente il tecnico della Juventus Allegri. Addetti ai lavori e tifosi non si sono risparmiati in critiche al gioco della squadra e sulla mancanza di idee proposte dal tecnico, e certamente la sconfitta subita contro una neopromossa e che ha ottenuto la prima storica vittoria in A, è stato un punto basso.

La posizione di Allegri non è più saldissima quindi e l’ambiente attorno al tecnico livornese si è fatto nervoso. Pur al netto di molti infortuni importanti (Pogba e Chiesa su tutti), la rosa della Juventus è competitiva e sicuramente può offrire spettacoli e prestazioni miglioi rispetto a quanto visto finora.

Se tecnicamente la scelta di esonerare Allegri sarebbe giusta e corretta, lo sarebbe meno dal punto di vista delle casse del club. Il tecnico bianconero ha attualmente un contratto in essere fino al 30 giugno 2025 e con uno stipendio da 7 milioni netti a stagione, che raggiunge i quasi 13 con il lordo.

Come riportato dal Corriere della Sera, un eventuale esonero di Allegri costerebbe alla Juve sui 21 milioni netti (i 3 anni di contratto rimanenti) e 39 milioni lordi. Una spesa stimata attorno ai 60 milioni di euro solo per “cacciare” l’attuale allenatore.

La Juventus poi dovrebbe calcolare le spese per l’ingaggio del nuovo tecnico e l’ammontare potrebbe essere più grande. Una mossa quindi non consigliabile dal punto di vista delle finanze e del bilancio, che rischia di chiudere con un -210 milioni.

Il ragionamento però si deve spostare anche sulle perdite tecniche del medio e lungo periodo. I bianconeri rischiano di non quualificarsi agli ottavi di Champions e potrebbero andare incontro ad una perdita di 30 milioni. La mancata qualificazione nelle top 4 del campionato poi, significherebbe una perdita di altri 80 milioni.

 

Serie A

20:40

22/09/2022

La Serie A è ferma per la sosta per le Nazionali, ma i rumours sulle vicende dei club italiani non si fermano. A tenere banco è...

La Serie A è ferma per la sosta per le Nazionali, ma i rumours sulle vicende dei...

20:40

22/09/2022

20:24

22/09/2022

L’allenatore della Fiorentina Vincenzo Italiano ha parlato ai giornalisti presenti a margine della premiazione della 43ª...

L’allenatore della Fiorentina Vincenzo Italiano ha parlato ai giornalisti...

20:24

22/09/2022