Gravina vuole rivoluzionare la Serie A

17/09/2020

18:39

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

La necessità, si sa, aguzza l’ingegno. E così l’emergenza Covid, col conseguente crollo dei fatturati e ingonlfamento dei calendari (non che prima fossero così agevoli) ha fatto nascere idee nuove al numero uno del calcio italiano, il presidente della FIGC Gabriele Gravina .

In un’intervista concessa al Corriere dello Sport e uscita oggi, il presidente della Federcalcio parla di un “campionato diviso in tre fasi”, in modo da rendere quello che una volta era il campionato più bello del mondo di nuovo affascinante e competitivo come lo era a fine secondo millennio.
E sposa l’idea di qualche giorno fa del presidente della FIFA Gianni Infantino, sull’introduzione dei playoff nei campionati nazionali .«A me pare che le gare internazionali stiano crescendo di anno in anno, – spiega Gravina – noi invece non riusciamo a cambiare al nostro interno. Si teme che i play-off penalizzino le società che sono abituate a vincere e che investono di più».

Ma il presidente non è d’accordo con questa visione “conservatrice” della Serie A: «Bisogna costruire un campionato che affascina ogni giorno. Il nostro rischia di perdere pubblico, se in alcune fasi non è più decisivo per squadre che hanno già acquisito un risultato di retrocessione o di salvezza, o di piazzamento. E a quel punto non vale più chi vince o chi perde. Ma uno sport dove non si vince e non si perde non ha senso».

E per ovviare a questi finali di campionato zeppi di partite soporifere tra squadre che non hanno più nulla da chiedere, Gravina dice di star lavorando ad una soluzione: «Sto lavorando a un campionato diviso in tre fasi, con una final eight per assegnare il titolo».
Quindi le tre fasi sarebbero: stagione regolare, playoff per decidere le migliori otto squadre che si giocheranno il titolo e final eight (sul modello della Champions League appena conclusa) per assegnare lo scudetto.

Niente più squadre salve a marzo e Campioni d’Italia con svariate giornate d’anticipo, si decide tutto alla fine, come nelle sfide più emozionanti. Basterà per rianimare un campionato agonizzante e troppo spesso scontato come la Serie A? La Juventus domina incontrastata da nove anni, e ben 15 squadre hanno partecipato a tutte le ultime 5 edizioni della massima serie. Monolite.
L’idea di Gravina, che dovrebbe essere esposta in maniera più dettagliata nei prossimi giorni o nelle prossime settimane (altrimenti resta una semplice boutade) è destinata a far discutere, e parecchio.