Lewandowski si schiera con la federazione polacca: “Giusto non giocare contro la Russia”

Lewandowski si schiera a fianco della sua Polonia. Il bomber del Bayern ha confermato che il playoff contro la Russia non si giocherà per chiari motivi.

26/02/2022

12:01

• Tempo di lettura: 2 minuti

Tempo di lettura: 2 minuti

WARSAW, POLAND - SEPTEMBER 08: Robert Lewandowski of Poland applauds the crowd the 2022 FIFA World Cup Qualifier match between Poland and England at Stadion Narodowy on September 08, 2021 in Warsaw, Poland. (Photo by Michael Regan/Getty Images)

Robert Lewandowski si schiera accanto alla federazione polacca. Cezary Kulesza, presidente della Federazione calcistica della Polonia, prende una posizione netta e precisa per quanto riguarda il playoff Mondiale del prossimo 24 marzo contro la Russia. Il numero uno della federazione calcistica polacca, tramite i social lo ha fatto sapere pubblicamente, con l’attaccante del Bayern Monaco che ha deciso di riprendere le sue parole e di sottolineare che la strada intrapresa sia quella giusta.

Lewsandowski, a sostegno dell’Ucraina

Su Twitter Lewandowski ha ripreso le parole di Kulesza motivando e sottolineando quanto sia giusto prendere una posizione del genere in merito allo scoppio delle ostilità fra Russia ed Ucraina. L’attaccante bavarese ha riportato queste parole del numeri uno calcistico polacco su Twitter: “Niente più parole, è tempo di agire! In connessione con l’escalation dell’aggressione da parte della Federazione Russa in Ucraina, la nazionale polacca non intende giocare una partita di sbarramento contro la Russia. Questa è l’unica decisione corretta. Terremo colloqui con le federazioni 🇸🇪 e 🇨🇿 per presentare la FIFA allo stato generale”.

LEGGI ANCHE: Caso plusvalenze, la Juve non le utilizzava per l’iscrizione al campionato

Parole che sono state riprese da Lewandoswski, che ha tenuto a sottolineare sempre su Twitter: “È la decisione giusta! Non riesco a immaginare di giocare una partita con la nazionale russa in una situazione in cui l’aggressione armata in Ucraina continua. I calciatori e i tifosi russi non sono responsabili di questo, ma non possiamo fingere che non stia succedendo nulla”.

Correlati

11:45

26/02/2022

Il Barcellona sta finalmente ritrovando la sua identità. La magnifica orchestra catalana, che negli ultimi anni aveva perso...

Il Barcellona sta finalmente ritrovando la sua identità. La magnifica orchestra...

11:45

26/02/2022

11:45

26/02/2022

La Guerra in Ucraina ha scosso il mondo intero. L’invasione delle truppe militari russe in territorio ucraino, avvenuta...

La Guerra in Ucraina ha scosso il mondo intero. L’invasione delle truppe...

11:45

26/02/2022